Addio pannolino

Quand’è il momento giusto
per cominciare?

L’addio al pannolino è una fase molto delicata nella crescita del tuo bambino: fagli sentire tutta la tua attenzione e stagli vicino nel modo migliore, con le tue scelte.

Fatti aiutare dalle mutandine Huggies Pull-Ups.

Pronti?

“Quand’è il momento giusto per cominciare?” Questa è una delle domande più comuni sull’educazione all’uso del vasino. La risposta può variare per ogni bambino, perché i fattori che contribuiscono sono molteplici.
Le ricerche dimostrano che la capacità della vescica aumenta in modo significativo tra i due e i tre anni di vita: dai tre anni la maggior parte dei bambini è in grado di resistere e di rimanere asciutta per un periodo di tempo ragionevole. In media la maggior parte dei bambini impara ad usare il vasino tra i 24 e i 36 mesi, mentre la durata media dell’educazione all’uso del vasino va all’incircadai 3 ai 6 mesi, ma ogni bambino è differente. E’ fondamentale iniziare solo quando il tuo bimbo è pronto.
Non decidere di iniziare l’educazione all’uso del vasino solo perché il tuo bambino ha l’età giusta o a causa dei risultati dei suoi coetanei: avrai molto più successo se aspetti il momento in cui dimostrerà di essere pronto. Prima di tutto controlla se riesce a rimanere asciutto, cerca di riconoscere gli altri segnali di maturità e tieni a mente quanto segue:

QUANDO SONO FISICAMENTE PRONTI?
Il tuo bambino deve essere in grado di capire quando sente la necessità di andare in bagno. Deve potersi muoversi in modo indipendente e tirare su e giù i suoi Huggies® Pull-Ups® o le sue mutandine con poco o nessun aiuto. Anche la prevedibilità dei suoi movimenti intestinali è molto utile in questa fase. Osserva i suoi comportamenti, come le smorfie quanto sta per fare la popò o lo spostamento del peso da un piede all’altro quando gli scappa la pipì. Aiutalo a capire che questo è il linguaggio del suo corpo per comunicargli cosa sta per accadere.

QUANDO SONO EMOTIVAMENTE PRONTI?
Il tuo bambino deve essere in grado di imitare il tuo comportamento e mostrare un interesse nell’uso del bagno. Forzare un bambino riluttante a togliere il pannolino serve solo a creare un conflitto e può far diventare il bagno un luogo da temere. Non è strano per un bambino che mostra segnali di maturità scegliere un angolo tranquillo per fare la popò. Un bambino deve saper capire che le altre persone usano il bagno quando hanno bisogno di fare pipì o popò. Un buon modo per farli familiarizzare con questo concetto è dirgli quando hai bisogno di andare in bagno e farsi accompagnare da loro.

COME COMUNICARE
Infine per loro è importante poter esprimere il bisogno di andare in bagno e seguire semplici istruzioni come “andiamo sul vasino”. Consulta la guida Huggies® Pull-Ups® per scoprire quando il tuo bambino è pronto a togliere il pannolino.
L’educazione all’uso del vasino ormai è dietro l’angolo? Ci sono alcune cose che potresti fare per aiutare il tuo bambino a prepararsi a questo momento speciale. Introduci l’idea di togliere il pannolino e inizia ad attrezzarti con tutto l’essenziale, renderai nel lungo periodo questo processo molto più semplice.
Finora i traguardi più importanti come sedersi, camminare e lo svezzamento sono avvenuti naturalmente, con solo un piccolo aiuto e incoraggiamento da parte tua. Dire addio al pannolino è diverso, perché bisogna impegnarsi completamente nell’educazione all’uso del vasino per aiutare il tuo piccolo ad imparare a rimanere asciutto.
Lo sai che la prima esperienza di educazione all’uso del vasino del tuo bambino avviene semplicemente guardando quello che fai tu? Pensa a quante volte il tuo piccolo ti ha accompagnato in bagno e ti ha visto sederti, prendere la carta igienica, tirare su i pantaloni e lavarti le mani dopo aver tirato l’acqua. Questo processo di apprendimento è in corso nel tuo bambino da un bel po’ di tempo, ora puoi incoraggiarlo attivamente:

● Scegli un vocabolario adatto ai termini che si usano in bagno come “popò” e “pipì” e inizia ad utilizzarlo col tuo bambino. E’ probabile che il tuo piccolo utilizzerà o addirittura urlerà queste parole in pubblico. Assicurati che siano adatte! Spiega anche al tuo bambino da dove vengono la popò e la pipì.
● Aiutalo a capire portandolo in bagno con te e dicendogli cosa stai facendo. Falla sembrare una cosa divertente facendo delle facce buffe, dì cose del tipo: “Penso di aver bisogno di andare in bagno!” Fatti aiutare a strappare la carta igienica dal rotolo o a tirare l’acqua.
● Cerca di capire quando fa la pipì o la popò nel pannolino e aiutalo a comprendere cos’è successo e perché. Il primo e più importante passo nell’educazione all’uso del vasino è il momento in cui il tuo bambino ti dice che l’ha fatta nel pannolino. Fin dalla prima volta che fa questo gratificalo con delle lodi e fagli capire quanto sei orgogliosa per quello che ti ha detto.
● Se hai intenzione di usare il vasino, procuratene uno in anticipo e posizionalo in qualche punto della casa comodo e accessibile, in modo che diventi familiare. E’ anche utile scegliere dei libri a tema educazione all’uso del vasino per aiutarti a spiegare il processo al tuo bimbo. Questo gli consentirà di familiarizzare col vasino prima ancora di incominciare.
● Fallo familiarizzare con le mutandine assorbenti Huggies® Pull-Ups®. Appositamente progettate per aiutare i bambini a rimanere asciutti, hanno disegni che scompaiono a contatto col bagnato: questo gli insegna la differenza tra asciutto e bagnato. Anatomici, facili da tirare su e giù e con disegni diversi per maschietti e femminucce per dargli la sensazione di indossare una vera e propria mutandina.
● Infine scegli la strada migliore da percorrere. Durante il percorso di educazione all’uso del vasino è molto più importante incoraggiare il tuo bambino piuttosto che finire in una situazione di stallo.
Hai letto tutto sull’argomento, ma ti stai chiedendo come insegnare esattamente al tuo bambino ad utilizzare il vasino? Te lo spiega la nostra guida essenziale:

PREPARATI
Se il tuo piccolo mostra 3 o più segnali di maturità allora è il momento di riunire tutti gli elementi essenziali per l’educazione all’uso del vasino e preparare il tuo bambino!
Sfogliate insieme libri sull’educazione all’uso del vasino, iniziate ad utilizzare parole come “popò” e “pipì” e raccontategli cosa state facendo quando andate in bagno. Spiegategli che essere “grandi” significa usare il vasino. Per abituarlo a questo oggetto scegli un vasino o un riduttore per wc e incoraggia il tuo bambino a sedercisi sopra durante il bagnetto e ad intervalli durante la giornata, senza aspettare eventuali sue richieste di usarlo ancora.
Non c’è un momento perfetto per cominciare a togliere il pannolino ma, se possibile, è meglio scegliere un periodo tranquillo, dove non ci sono eventi importanti o vacanze in arrivo.

VIA!
Già di prima mattina passa dai pannolini normali alle mutandine assorbenti come Huggies® Pull-Ups® e non tornare indietro. Incoraggia il tuo piccolo a far visita al vasino ad intervalli regolari durante la giornata, e congratulati con lui anche solo per averci provato (anche se in realtà non ha fatto ancora nulla).
Invece di chiedergli se ha bisogno di fare pipì (molto probabilmente ti direbbe di no), digli semplicemente che è ora del vasino e aiutalo a sedercisi sopra. Per i maschietti di solito all’inizio è più facile imparare a fare pipì seduti, perché hanno bisogno di sentirsi a proprio agio quando si poi siederanno a fare la popò.

DIRE ADDIO AI PANNOLINI
Aiuta il tuo piccolo a comprendere il cambiamento passando dai pannolini normali alle mutandine assorbenti. Gli Huggies® Pull-Ups® sono gli unici ad avere disegni che spariscono quando sono bagnati, aiutando il tuo bambino a capire la differenza tra asciutto e bagnato, inoltre possono essere facilmente tirati su e giù, dandogli una sensazione di indipendenza e controllo. Abbastanza assorbenti per proteggere dai piccoli incidenti e dotati di esclusive fasce laterali “apri e chiudi” per controlli veloci e cambi, i Pull-Ups® sono decorati con disegni divertenti da maschietto e femminuccia per dare la sensazione di indossare delle vere e proprie mutandine.
È molto importante essere costanti: una volta che hai iniziato ad utilizzare gli Huggies® Pull-Ups® non tornare ai pannolini normali, questo potrebbe confondere il tuo bambino e rallentare anche i suoi progressi.

STA TUTTO NELL’ATTEGGIAMENTO
L’educazione all’uso del vasino è molto emozionante, ma può essere anche molto frustrante, sia per te che per il tuo piccolo. Alcuni capricci dal tuo bambino sono prevedibili, ma se senti che stai perdendo la calma, fai un bel respiro e conta fino a dieci. Cerca di rimanere calma e paziente, in modo da non far percepire al tuo bambino la tua ansia e la tua frustrazione. L’educazione all’uso del vasino non deve essere un lavoro di routine, ma un progresso graduale. Se hai dubbi, consultati con il tuo assistente sanitario.

CONTINUA COSÌ!
La coerenza è fondamentale, quindi inizia come hai intenzione di continuare. Comincia col tuo bambino una routine che include l’utilizzo del vasino poco prima di uscire di casa, prima di un pisolino e prima di lasciare l’asilo, lodalo sempre molto per la sua collaborazione. Usa il vasino o il bagno anche quando sei lontano da casa, tirando su e giù le mutandine assorbenti.
Utilizza Huggies® Pull-Ups® come mutandine e non come pannolini. Per prima cosa vai in bagno col tuo bambino, non essere tentata di evitare questo step solo perché sai che non si bagnerà grazie agli Huggies® Pull-Ups®.
Se il tuo bambino va all’asilo, assicurati di coordinare bene l’educazione all’uso del vasino. Un approccio coerente è importante per evitare di confonderlo.
Motivalo con piccole ricompense, fai un grafico dei suoi progressi usando adesivi divertenti e, naturalmente, riempilo di abbracci e complimenti entusiasti per farlo sentire realizzato. E quando è pronto inizia ad introdurre un educazione all'uso del wc avanzato:

● Sollecitalo meno e incoraggia la sua indipendenza lasciandolo decidere da solo quando usare il vasino e quando il bagno.
● Insegna ai maschietti a fare pipì in piedi davanti al wc, usa un rialzo o una scatola per aiutarlo a raggiungere la giusta altezza. Speciali palline per l’educazione al wc e adesivi da mettere in bagno (disponibili in farmacia o on line) possono aiutare a raggiungere lo scopo.
● Ricorda alle femminucce di tenere sollevati vestiti e gonne lunghe, in modo da non farli finire nel vasino o nel wc.
● Sottolinea l’importanza di un’attenta pulizia e di lavarsi sempre le mani, anche se entrambe le cose avranno bisogno della tua supervisione ancora per un po’.
Quando il tuo bambino ha mostrato 3 o più punti del nostro elenco 8 segnali di maturità e sei convinta che sia pronto ad iniziare, armati degli elementi essenziali per l’educazione all’uso del vasino e comincia!
Fai scegliere al tuo bambino un vasino o un riduttore per wc e spiegagli che diventare grande significa iniziare a utilizzare il vasino o il wc. Usa parole come “popò” e “pipì” e spiegagli da dove vengono. Quando vai in bagno è anche molto importante raccontargli cosa stai facendo, in modo da aiutarlo a capire meglio cosa succede.
Quando inizi l’educazione all’uso del vasino cerca di entrare in sintonia con lo stile di apprendimento del tuo bambino, in modo da rendere questo passaggio il più semplice possibile. I bambino sono di natura curiosi e desiderosi di imparare, quindi fai diventare l’esperienza di educazione all’uso del vasino il più divertente possibile.

ECCO ALCUNE IDEE PER COMINCIARE L’EDUCAZIONE ALL’USO DEL VASINO:
- Dai al tuo bambino un vasino o un riduttore per wc
- Aiutalo a personalizzarlo con degli adesivi per fare in modo che lo senta suo
- Insegna al tuo bambino parole che riguardano l’educazione all’uso del vasino raccontandogli delle storie
- Insegna al tuo bambino che cos’è il vasino e come si utilizza (i bimbi più grandi possono aiutare!)
- Fallo familiarizzare con le mutandine assorbenti Huggies® Pull-Ups®, appositamente progettate per aiutare i bambini a gestire questa importante fase dello sviluppo
- Cambia il tuo bambino dopo che si è bagnato per insegnargli che stare asciutti è meglio
- Se il tuo bambino va avanti e indietro, si dimena, si accovaccia o mostra con espressioni del viso che deve andare in bagno, elogialo per quello che sente e aiutalo a collegare queste sensazioni al vasino.
Ricordati di rimanere paziente e positiva durante questa fase, anche se può essere frustrante. Il tuo bambino avrà bisogno di tempo per capire veramente cosa vuole, riconoscere le sensazioni che significano “Devo fare pipì o popò” e poi ricordarsi cosa fare di conseguenza!
ELEMENTI ESSENZIALI PER L’EDUCAZIONE ALL'USO DEL VASINO
Non avrai bisogno di molto per cominciare l’educazione al vasino, ma pochi e semplici strumenti contribuiranno a rendere il passaggio all’asciutto un po’ più semplice. Quando ti sembra che il tuo bambino sia pronto per iniziare, metti insieme i seguenti elementi e spiegagli a cosa servono, così potrà iniziare a capire come usarli.

VASINO O RIDUTTORE PER WC
La maggior parte dei bambini preferisce cominciare con cose piccole quando inizia ad usare il bagno, quindi il vasino è perfetto. Alcuni bambini potrebbero preferire un riduttore per il wc (con l’aiuto di uno sgabello e un po’ di assistenza). E’ meglio provare entrambe le soluzioni per capire con quale il tuo piccolo si trova più a suo agio. CONSIGLIO: Dai al tuo bambino una parte di responsabilità del nuovo vasino o del riduttore per wc. Impacchettalo come un regalo e aiutalo a personalizzarlo con degli adesivi.

PREMI
Premi e complimenti possono fare miracoli. Trova ciò che motiva il tuo bambino, come ad esempio il suo dolce preferito, piccoli premi, un divertente grafico coi suoi progressi, una telefonata ad un nonno e, naturalmente, un sacco di applausi e abbracci. Scopri tutti i nostri premi e grafici stampabili!
CONSIGLIO: Diversi livelli di ricompense sono appropriati a diversi livelli di successo. Se una ricompensa non motiva più il tuo bambino, trovane una nuova per aiutarlo a tenere alto l’interesse.

MATERIALI PER L’APPRENDIMENTO
Libri e video che parlano di educazione all’uso del vasino sono un valido modo per introdurre e spiegare al tuo bambino questo passaggio e aiutarlo a interessarsi all’argomento.

MUTANDINE ASSORBENTI
Le mutandine assorbenti Huggies® Pull-Ups® sono uno strumento essenziale per togliere il pannolino. A differenza dei pannolini, i Pull-Ups® sono appositamente progettati per aiutare il tuo bambino a gestire questa importante fase dello sviluppo. La forma anatomica, la possibilità di tirarli su e giù, i disegni che scompaiono a contatto col bagnato insegnano ai bambini la differenza tra asciutto e bagnato, mentre i divertenti disegni per maschietto e femminuccia gli faranno provare la sensazione di indossare mutandine vere e proprie mutandine.
CONSIGLIO: Per un miglior risultato usa gli Huggies® Pull-Ups® costantemente: lo scambio continuo tra pannolini normali e mutandine assorbenti può causare confusione e rallentare i suoi progressi.

La lista della spesa per l’educazione all’uso del vasino:
- Vasino o riduttore per wc
- Huggies® Pull-Ups®
- Grafico dei progressi
- Ricompense (come adesivi e piccoli dolcetti/giocattoli)
- Materiali per l’apprendimento, come racconti a tema educazione all'uso del vasino.
Vestiti per l’educazione all'uso del vasino. Come vestire il tuo bambino per il successo. Che cosa il tuo bambino dovrebbe (e non dovrebbe) indossare per l’educazione all'uso del vasino.
I vestiti per i bambini sono adorabili. Chi può resistere a quelle piccole graziose salopette, alle tutine colorate o a quei pigiami morbidi?
Questo tipo di abbigliamento va più che bene per i bambini che indossano i pannolini, ma quando inizia l’educazione all’uso del vasino, è tempo di metterli in fondo all’armadio, passarli agli amici o darli in beneficenza. Quando si tratta di educazione all’uso del vasino vestiti semplici e facili da mettere e togliere sono preferibili a quelli adorabili e carini.

VAI CONTRO LA MODA
I genitori imparano alla svelta che sarebbe bello se il loro bambino fosse il più alla moda del quartiere, ma la maggior parte di quei vestiti non sono pratici. I migliori indumenti che un bambino può indossare durante l’educazione all’uso del vasino sono quelli che sono facili da togliere velocemente. Molti genitori ed esperti suggeriscono che le bimbe dovrebbero indossare vestitini o gonne. Con un clima più freddo i pantaloni della tuta o altri pantaloni con un elastico in vita sono le scelte migliori.
"I bambini tendono ad aspettare fino all'ultimo minuto per andare sul vasino", dice Giulia, mamma di due bimbi. "Se hanno un sacco di problemi a trovare lacci, chiusure e bottoni si bagneranno prima di riuscire a togliere tutto. Può capitare anche quando l’educazione all’uso del vasino è completata”, si affretta ad aggiungere Giulia. Anche sua figlia di un anno si rifiuta di indossare una tutina o un vestito che è troppo complicato da togliere in fretta.

SE È FACILE, CI RIUSCIRANNO
I bambini dovrebbero indossare vestiti che possano essere facilmente abbassati o completamente tolti, in modo che le ginocchia siano libere e fare pipì diventi più comodo e semplice. Collant e leggings sono i più difficili da togliere: le bambine raramente riescono ad abbassarle correttamente quando vanno in bagno.

COME VESTIRLO
Tieni a mente questi consigli quando vesti il tuo bambino per educarlo all’uso del vasino:
Meno è meglio . Quando inizi, è meglio fargli indossare meno vestiti possibili per la maggior parte del giorno o per alcune ore della giornata.
CONSIGLIO: Se siete a casa e non aspettate nessuno, i bambini possono anche rimanere solo in maglietta e mutandine. Siccome sai già che le prime volte ci saranno dei piccoli incidenti, in questo modo avrai solo un indumento da cambiare.
Aumenta gradualmente il tempo in cui indossa la biancheria intima . Appena il tuo bambino si sente più sicuro e a suo agio nell’indossare la biancheria intima, lasciagliela indossare per un periodo di tempo più lungo, fino a quando non la indosserà tutto il giorno.
Approfitta della bella stagione . Dove i climi sono più caldi, i bambini indossano meno strati, soprattutto se giocano all’aperto. É più facile sia per il piccolo che per i genitori se indossa il minor numero di vestiti possibile.
Fai un giro di prova . I genitori non devono presumere che i loro bimbi sappiano come mettersi o togliersi i vestiti. Con ogni nuovo indumento dovranno fare un po’ di pratica. Saranno più disposti ad andare al vasino o in bagno se saranno sicuri di sapersi spogliare senza problemi.
Vestirsi per l’occasione . Se siete in casa da soli, lascia pure il tuo bimbo nudo o con pochi vestiti addosso. All’asilo o quando siete in giro, vestilo con indumenti facili da tirare su e giù: per i maschietti l’ideale sono pantaloni elasticizzati, mentre per le femminucce gonnelline o vestitini.
Preparatevi . Gli incidenti capiteranno, quindi state pronti. Tenete sempre in macchina uno o due abiti supplementari e una scorta di mutandine assorbenti Huggies® Pull-Ups®.

L’ABBIGLIAMENTO PERFETTO PER L’EDUCAZIONE ALL’USO DEL VASINO
Cosa non scegliere
- Salopette/ tute
- Body o T-shirt che si allacciano sotto il cavallo
- Tutine intere
- Canottiere che si allacciano sotto il cavallo
- Vestiti da lavare a mano o qualsiasi cosa con scritto “lavare solo a secco”
- Collant
Cosa scegliere
- Leggings elasticizzati
- Pantaloni elasticizzati in vita
- Gonnelline e vestitini
- Culetti all’aria, soprattutto d’estate
- Mutandine assorbenti Huggies® Pull-Ups®
Durante l’educazione all'uso del vasino, ciò che indossa il tuo piccolo è fondamentale per il suo successo . A differenza dei pannolini normali, le mutandine assorbenti sono appositamente progettate per rendere l’educazione all’uso del vasino facile e divertente, ecco perché:
Le mutandine assorbenti calzano come una vera e propria mutandina: grazie alla forma anatomica con bande laterali super elastiche e senza linguette complicate, sono facili da tirare su e giù, regalando al tuo bambino una sensazione di indipendenza e fiducia.
Ciò che li rende veramente differenti dai pannolini normali sono gli esclusivi disegni educativi che scompaiono quando le mutandine si bagnano, insegnando ai bambini la differenza tra l’asciutto e il bagnato. Le mutandine assorbenti sono anche decorate con simpatici disegni Disney® Cars per i maschietti e Disney® Minnie per le femminucce, in modo da farli sembrare vere e proprie mutandine. Inoltre le esclusive fasce laterali apri e chiudi rendono veloci i controlli e semplici i cambi.
Passando alle mutandine assorbenti come gli Huggies® Pull-Ups® all’inizio dell’educazione all’uso del vasino, mandate un chiaro segnale al vostro bambino: sono passati dai pannolini alle mutandine assorbenti e presto arriveranno ad indossare mutandine normali. Ecco perché è importante essere costanti: il passaggio dal pannolino alle mutandine assorbenti può confondere il vostro bambino.
EDUCAZIONE ALL'USO DEL VASINO PER MASCHIETTI E FEMMINUCCE – PRIMO STEP
C’è veramente differenza nell’educazione all’uso del vasino per maschietti e femminucce? Nella media i maschi tendono ad iniziare più tardi e possono anche impiegare più tempo rispetto alle femmine, ma ogni bambino è diverso: la cosa più importante è concentrarti su quando il tuo bambino è pronto e scegliere il metodo di educazione migliore per lui, indipendentemente dal sesso.
Detto questo, tra maschietti e femminucce restano alcune differenze fondamentali da tenere ben presenti quando si inizia l’educazione all'uso del vasino.

CONSIGLI PER IL TRAINING DEI MASCHIETTI
- All’inizio tuo figlio troverà più facile imparare ad usare il vasino stando seduto sia per fare pipì che popò.
- I maschietti adorano essere uguali ai loro papà: lascia quindi che tuo figlio visiti il bagno col suo papà per qualche dimostrazione. Anche un fratello più grande può essere un buon modello.
- Incoraggialo a puntare il pisellino verso il fondo del vasino per evitare un piccolo disastro.
- Alcuni vasini hanno un bordo per prevenire questi incidenti, molto utile nei primi giorni di educazione all'uso del vasino.
- Insegnagli, dopo aver fatto pipì, a dare una piccola scrollata per rimuovere le gocce residue.
- Vestilo con pantaloni con l’elastico in vita, facili da tirare su e giù.
- Le mutandine assorbenti Huggies® Pull-Ups® sono decorate coi disegni Disney™ Pixar Cars™ che piacciono tantissimo ai maschietti. I disegni spariscono quando si bagnano, un modo per aiutare i bambini ad imparare la differenza tra asciutto e bagnato, mentre la forma anatomica dona la sensazione di indossare vere e proprie mutandine.

CONSIGLI PER IL TRAINING DELLE FEMMINUCCE
- É probabile che, da quando sei mamma, tu non sia più riuscita ad andare in bagno da sola. É arrivato il momento di spiegare alla tua bimba cosa fai quando vai in bagno, in modo tale che possa iniziare a fare dei collegamenti.
- Vestila per il successo: scegli vestiti facili da togliere come gonne e capi con la vita elasticizzata.
- Ricordati di pulirla sia davanti che dietro per prevenire eventuali infezioni.
- Le femminucce adorano giocare alla mamma: utilizzalo a tuo vantaggio. Incoraggiala a scegliere una delle sue bambole o dei suoi orsetti che ha bisogno di essere educata all’uso del vasino. Lascia che faccia sedere il giocattolo scelto sul vasino o sul wc le conferirà una sensazione di controllo sulla sua educazione e manterrà alto l’interesse.

Questa idea può funzionare anche per i maschietti.

- Disegnati per sembrare delle vere e proprie mutandine, le mutandine assorbenti Huggies® Pull-Ups® con disegni Disney® Minnie sono la scelta ideale per le bambine. Facili da tirare su e giù e con speciali decori che scompaiono a contatto col bagnato, sono il partner perfetto per l’educazione all'uso del vasino.
Nei primi anni di vita uno dei traguardi più importanti è l’educazione all'uso del vasino. Avere a che fare con una raffica di informazioni e opinioni fa diventare questo momento una sfida sia per i genitori che per i bambini.
Molti genitori si sentono sotto pressione al momento di togliere il pannolino e spesso cadono nella trappola di comparare i progressi del loro bambino con quelli degli altri. Ma, come per tutti i traguardi, ogni bimbo è diverso. L’educazione all’uso del vasino non dovrebbe iniziare solo perché ha raggiunto una certa età o a causa dei commenti e delle pressioni da parte dei coetanei. Il successo dipende dallo scegliere il momento giusto: sarà molto più facile se aspetti fino a quando il tuo bambino non dimostra di essere pronto.
É anche un cambiamento con una grossa carica emotiva: eccitati all’inizio, felici per i successi e preoccupati per gli incidenti e le ricadute. In definitiva noi vogliamo che il processo vada avanti nel modo più veloce e liscio possibile, ma il tempo che serve per togliere il pannolino varia molto, perché ogni bambino ha un ritmo di sviluppo diverso. Alcuni imparano in due settimane, altri hanno bisogno di qualche mese. É naturale fare paragoni con gli altri bambini, ma sentire che il bimbo di un amico ha imparato mentre tuo figlio ci sta ancora provando può causare dispiaceri. Ricordati che gli altri genitori non condivideranno necessariamente tutti i dettagli della loro esperienza e ogni famiglia deve confrontarsi con le sue sfide. É meglio aspettare che tuo figlio impari seguendo il suo ritmo.

CONSIGLI PER FARLO A MODO TUO :
Prima di tutto scopri gli 8 segnali di maturità di Huggies® Pull-Ups® per capire quando il tuo bimbo è pronto a cominciare.
Poi:
- Rimani concentrata sul tuo bambino, non preoccuparti di cosa fanno gli altri.
- Sii positiva e mantieni la calma, per il tuo ma soprattutto per il suo bene.
- Ricordati di altri traguardi che hai superato nella tua vita e quanto velocemente il tuo piccolo sta ottenendo questo suo traguardo importante.
- Ricorda a te stessa quanti altri traguardi avete superato insieme e quanto è bravo il tuo bambino a confrontarsi con questa sfida.
- Ricordati che prima o poi ci riuscirà, ma rispettando i suoi tempi.
Esistono metodi diversi per aiutarti nell’educazione all'uso del vasino. Prima di scegliere quello che potresti usare è una buona idea scoprirne alcuni per capire quello che fa per te e per il tuo bambino.

Eccone una selezione:
Huggies® Pull-Ups®
L’educazione all’uso del vasino con gli Huggies® Pull-Ups® offre un approccio molto flessibile. Sono appositamente progettati per renderlo più semplice e divertente, grazie a caratteristiche uniche per aiutare i bambini a conquistare questo traguardo.
La forma anatomica di Huggies® Pull-Ups®, che rende semplice tirarli su e giù grazie alla bande laterali super elasticizzate, dà ai bambini indipendenza e, grazie ai divertenti disegni per maschietto e femminuccia, la sensazione di indossare delle vere e proprie mutandine. Diversi dai pannolini normali, lanciano un segnale al tuo piccolo: sta diventando grande e non dovrà più indossare i pannolini di una volta. Gli Huggies® Pull-Ups®, usati al posto delle mutandine, possono funzionare bene con differenti metodi d’educazione all'uso del vasino.
Proteggono contro i piccoli incidenti, così non avrete bisogno di rimanere chiusi in casa durante la fase di educazione all’uso del vasino. Per questa ragione sono la soluzione migliore se il tuo piccolo deve essere accudito da altre persone durante la giornata. Gli Huggies® Pull-Ups® offrono una buona assorbenza, ma non sono nati per rimpiazzare il pannolino. I disegni che spariscono a contatto col bagnato aiutano il bimbo ad imparare la differenza tra bagnato e asciutto e le fasce laterali elastiche permettono alla mamma di controllarli e cambiarli facilmente.

SMETTERE CON I PANNOLINI
L’educazione all'uso del vasino è rappresentata dal momento in cui smetti di usare i pannolini: in pratica significa scegliere un giorno, e da quel giorno smettere. Di prima mattina il tuo bambino si veste da solo nella parte superiore o con le mutandine e impara ad usare il vasino, naturalmente dopo avergli fatto vedere come si fa. Incoraggia il tuo piccolo a visitare il vasino ad intervalli regolari durante la giornata e congratulati con lui anche solo per averci provato (anche se in realtà non ha fatto ancora niente). Di solito di notte i bambini indossano ancora il pannolino, almeno fino a quando l’educazione all'uso del pannolino durante il giorno non sarà terminato. Non è un metodo consigliato, ma è quello che i genitori potrebbero adattare al loro bambino e alle circostanze.

GINA FORD
Gina Ford mira ad abituare il tuo piccolo all'utilizzo del vasino in appena una settimana. Il suo metodo si compone di due fasi: la prima è la preparazione (far sedere il bambino sopra il vasino 2 o 3 volte al giorno) e la seconda è un programma d’educazione all'uso del vasino che dura 7 giorni. Durante questa fase, che deve essere fatta in casa, i bimbi sono incoraggiati a passare alle mutandine e andare in bagno ogni 15 minuti all’inizio, poi ad intervalli più lunghi. Consiglia anche di usare una grafica con le stelline come ricompensa per i progressi e raccomanda di stare in una sola stanza durante l’educazione per una migliore efficacia.

IL METODO “3 GIORNI”
Questo metodo garantisce che il tuo piccolo si abituerà in poco tempo all’idea di usare il vasino, senza essere necessariamente educato all'uso del vasino fino in fondo. Il tuo bimbo dovrà girare nudo dalla vita in giù quando è a casa per i primi 3 giorni dopo il “weekend di training” iniziale. I genitori dovranno essere completamente concentrati sull’educazione all'uso del vasino, vigilando su ogni segnale che esprima necessità di andare in bagno. Le gite fuori casa dovranno essere molto limitate durante i primi 3 giorni di training.
“Quand’è il momento giusto per cominciare?” Questa è una delle domande più comuni sull’educazione all'uso del vasino. La risposta può variare per ogni bambino, perché i fattori che contribuiscono sono molteplici.

Le ricerche dimostrano che la capacità della vescica aumenta in modo significativo tra i due e i tre anni di vita: dai tre anni la maggior parte dei bambini è in grado di resistere per un periodo di tempo ragionevole. In media la maggior parte dei bambini impara ad usare il vasino tra i 24 e i 36 mesi, mentre la durata media dell’educazione all'uso del vasino va all’incirca dai 3 ai 6 mesi, ma ogni bambino è differente. É fondamentale iniziare solo quando il tuo bimbo è pronto.

Non decidere di iniziare l’educazione all'uso del vasino solo perché il tuo bambino ha l’età giusta o a causa dei risultati dei suoi coetanei: avrai molto più successo se aspetti il momento in cui dimostrerà di essere pronto. Prima di tutto controlla se riesce a rimanere asciutto, cerca di riconoscere altri segnali di maturità e tieni a mente quanto segue:

QUANDO SONO FISICAMENTE PRONTI?
Il tuo bambino deve essere in grado di capire quando sente la necessità di andare in bagno. Deve potersi muoversi in modo indipendente e tirare su e giù il suo Huggies® Pull-Ups® o le sue mutandine con poco o nessun aiuto. Anche la prevedibilità dei suoi movimenti intestinali è molto utile in questa fase.

Osserva i suoi comportamenti, come le smorfie quanto sta per fare la popò o lo spostamento del peso da un piede all’altro quando gli scappa la pipì. Aiutalo a capire che questo è il linguaggio del suo corpo per comunicargli cosa sta per accadere.

QUANDO SONO EMOTIVAMENTE PRONTI?
Il tuo bambino deve essere in grado di imitare il tuo comportamento e mostrare un interesse nell’uso del bagno. Forzare un bambino riluttante nell’educazione all'uso del vasino serve solo a creare un conflitto e può far diventare il bagno un luogo da temere. Non è strano per un bambino che mostra segnali di maturità scegliere un angolo tranquillo per fare la popò.

Un bambino deve saper capire che le altre persone usano il bagno quando hanno bisogno di fare pipì o popò. Un buon modo per farli familiarizzare con questo concetto è dirgli quando hai bisogno di andare in bagno e farsi accompagnare da loro.

COME COMUNICARE
Infine per loro è importante poter esprimere il bisogno di andare in bagno e seguire semplici istruzioni come “andiamo sul vasino”.

Consulta la semplice guida Huggies® Pull-Ups® per scoprire quando il tuo bambino è pronto ad iniziare l’educazione all'uso del vasino.
L’educazione all'uso del vasino ormai è dietro l’angolo? Ci sono alcune cose che potresti fare per aiutare il tuo bambino a prepararsi a questo momento speciale. Introducendo l’idea dell’educazione all'uso del vasino ed essendo già attrezzati con tutto l’essenziale, renderai nel lungo periodo questo processo molto più semplice.

Finora i traguardi più importanti come sedersi, camminare e lo svezzamento sono avvenuti naturalmente, con solo un piccolo aiuto e incoraggiamento da parte tua. Dire addio al pannolino è diverso, perché bisogna impegnarsi completamente nell’educazione all'uso del vasino per aiutare il tuo piccolo ad imparare a rimanere asciutto.

Lo sai che la prima esperienza del tuo bambino di educazione all'uso del vasino avviene semplicemente guardando quello che fai tu? Pensa a quante volte il tuo piccolo ti ha accompagnato in bagno e ti ha visto sederti, prendere la carta igienica, tirare su i pantaloni e lavarti le mani dopo aver tirato l’acqua. Questo processo di apprendimento è in corso nel tuo bambino da un bel po’ di tempo, ora puoi incoraggiarlo attivamente:

- Scegli un vocabolario adatto ai termini che si usano in bagno come “popò” e “pipì” e inizia ad utilizzarlo col tuo bambino. É probabile che il tuo piccolo utilizzerà o addirittura urlerà queste parole in pubblico. Assicurati che siano adatte! Spiega anche al tuo bambino da dove vengono la popò e la pipì.

- Aiutalo a capire portandolo in bagno con te e dicendogli cosa stai facendo. Falla sembrare una cosa divertente facendo delle facce buffe, dì cose del tipo: “Penso di aver bisogno di andare in bagno!” Fatti aiutare a strappare la carta igienica dal rotolo o a tirare l’acqua.

- Cerca di capire quando fa la pipì o la popò nel pannolino e aiutalo a comprendere cos’è successo e perché. Il primo e più importante passo nell’educazione all'uso del vasino è il momento in cui il tuo bambino ti dice che l’ha fatta nel pannolino. Fin dalla prima volta che fa questo gratificalo con delle lodi e fagli capire quanto sei orgogliosa per quello che ti ha detto.

- Se hai intenzione di usare il vasino, procuratene uno in anticipo e posizionalo in qualche punto della casa comodo e accessibile, in modo che diventi familiare. E’ anche utile scegliere dei libri a tema educazione all'uso del vasino per aiutarti a spiegare il processo al tuo bimbo. Questo gli consentirà di familiarizzare col training al vasino prima ancora di incominciare.

- Fallo familiarizzare con le mutandine assorbenti Huggies® Pull-Ups®. Appositamente progettate per aiutare i bambini a rimanere asciutti, hanno disegni che scompaiono a contatto col bagnato: questo gli insegna la differenza tra asciutto e bagnato. Anatomici, facili da tirare su e giù e con disegni diversi per maschietti e femminucce che gli daranno la sensazione di indossare una vera e propria mutandina.

- Infine scegli la strada migliore da percorrere. Durante il percorso di educazione all'uso del vasino è molto più importante incoraggiare il tuo bambino piuttosto che finire in una situazione di stallo.
Hai letto tutto sull’argomento, ma ti stai chiedendo come insegnare esattamente al tuo bambino ad utilizzare il vasino? Te lo spiega la nostra guida essenziale:

Preparati
Se il tuo piccolo mostra 3 o più segnali di maturità allora è il momento di riunire tutti gli elementi essenziali per l’educazione all'uso del vasino e preparare il tuo bambino!

Sfogliate insieme libri sull’educazione all'uso del vasino, iniziate ad utilizzare parole come “popò” e “pipì” e raccontategli cosa state facendo quando andate in bagno. Spiegategli che essere “grandi” significa usare il vasino. Per abituarlo a questo oggetto scegli un vasino o un riduttore per wc e incoraggia il tuo bambino a sedercisi sopra durante il bagnetto e ad intervalli durante la giornata, senza aspettare eventuali sue richieste di usarlo ancora.

Non c’è un momento perfetto per cominciare l’educazione all'uso del vasino ma, se possibile, è meglio scegliere un periodo tranquillo dove non ci sono eventi importanti o vacanze in arrivo.

Via!
Già di prima mattina passa dai pannolini normali alle mutandine assorbenti come Huggies® Pull-Ups® e non tornare indietro. Incoraggia il tuo piccolo a far visita al vasino ad intervalli regolari durante la giornata, e congratulati con lui anche solo per averci provato (anche se in realtà non ha fatto ancora nulla).

Invece di chiedergli se ha bisogno di fare pipì (molto probabilmente ti direbbe di no), digli semplicemente che è ora del vasino e aiutalo a sedercisi sopra. Per i maschietti di solito all’inizio è più facile imparare a fare pipì seduti, perché hanno bisogno di sentirsi a proprio agio quando si siederanno poi a fare la popò.

Dire addio ai pannolini

Aiuta il tuo piccolo a comprendere il cambiamento passando dai pannolini normali alle mutandine assorbenti. Gli Huggies® Pull-Ups® sono gli unici ad avere disegni che spariscono quando sono bagnati, aiutando il tuo bambino a capire la differenza tra asciutto e bagnato, inoltre possono essere facilmente tirati su e giù, dandogli una sensazione di indipendenza e controllo. Abbastanza assorbenti da proteggere dai piccoli incidenti e dotati di esclusive fasce laterali apri e chiudi per controlli veloci e cambi, i Pull-Ups® sono decorati con disegni divertenti da maschietto e femminuccia per dare la sensazione di indossare delle vere e proprie mutandine.

È molto importante essere costanti: una volta che sei passata ad utilizzare Huggies® Pull-Ups® non tornare ai pannolini normali, questo potrebbe confondere il tuo bambino e rallentare anche i suoi progressi.

Sta tutto nell’atteggiamento
L’educazione all'uso del vasino è molto emozionante, ma può essere anche molto frustrante, sia per te che per il tuo piccolo. Alcuni capricci dal tuo bambino sono prevedibili, ma se senti che stai perdendo la calma, fai un bel respiro e conta fino a dieci. Cerca di essere calma e paziente, in modo da non far percepire al tuo bambino la tua ansia e la tua frustrazione. L’educazione all'uso del vasino non deve essere un lavoro di routine, ma un progresso graduale. Se hai dubbi, consultati con il tuo assistente sanitario.

Continua così!
La coerenza è fondamentale, quindi inizia come hai intenzione di continuare. Comincia col tuo bambino una routine che include l’utilizzo del vasino poco prima di uscire di casa, prima di un pisolino e prima di lasciare l’asilo, lodalo sempre molto per la sua collaborazione. Usa il vasino o il bagno anche quando sei lontano da casa, tirando su e giù le mutandine assorbenti.

Utilizza Huggies® Pull-Ups® come mutandine e non come pannolini, sia di giorno che di notte. Per prima cosa vai in bagno col tuo bambino, non essere tentata di evitare questo step solo perché sai che non si bagnerà grazie agli Huggies® Pull-Ups®.

Se il tuo bambino va all’asilo, assicurati di coordinare bene l’educazione all'uso del vasino. Un approccio coerente è importante per evitare di confonderlo.

Motivalo con piccole ricompense, fai un grafico dei suoi progressi usando adesivi divertenti e, naturalmente, riempilo di abbracci e complimenti entusiasti per farlo sentire realizzato. Quando è pronto inizia a introdurre un’educazione all'uso del vasino avanzata:

- Sollecitalo meno e incoraggia la sua indipendenza lasciandolo decidere quando usare il vasino e quando il bagno.

- Insegna ai maschietti a fare pipì in piedi davanti al wc, usa un rialzo o una scatola per aiutarlo a raggiungere la giusta altezza. Speciali palline per l’educazione all'uso del wc e adesivi da mettere in bagno (disponibili in farmacia o on line) possono aiutare a raggiungere lo scopo.

- Ricorda alle femminucce di tenere sollevati vestiti e gonne lunghe in modo da non farli finire nel vasino o nel wc.

- Sottolinea l’importanza di un’attenta pulizia e di lavarsi sempre le mani, anche se entrambe le cose avranno bisogno della tua supervisione ancora per un po’.
Quando il tuo bambino ha mostrato 3 o più punti del nostro elenco 8 segnali di maturità e sei convinta che sia pronto ad iniziare, armati degli elementi essenziali per l’educazione all'uso del vasino e comincia!
Fai scegliere al tuo bambino un vasino o un riduttore per wc e spiegagli che diventare grande significa iniziare a utilizzare il vasino o il wc. Usa parole come “popò” e “pipì” e spiegagli da dove vengono. Quando vai in bagno è anche molto importante raccontargli cosa stai facendo, in modo da aiutarlo a capire meglio cosa succede.
Quando inizi l’educazione all'uso del vasino cerca di entrare in sintonia con lo stile di apprendimento del tuo bambino, in modo da rendere questo passaggio il più semplice possibile. I bambino sono di natura curiosi e desiderosi di imparare, quindi fai diventare l’esperienza dell’educazione all'uso del vasino il più divertente possibile.
Ecco alcune idee per cominciare l’educazione all'uso del vasino:
Dai al tuo bambino un vasino o un riduttore per wc
Aiutalo a personalizzarlo con degli adesivi per fare in modo che lo senta suo Insegna al tuo bambino parole che riguardano l’educazione all'uso del vasino raccontandogli delle storie
Insegna al tuo bambino che cos’è il vasino e come si utilizza (i bimbi più grandi possono aiutare!)
Fallo familiarizzare con le mutandine assorbenti Huggies® Pull-Ups®, appositamente progettate per aiutare i bambini a gestire questa importante fase dello sviluppo.
Cambia il tuo bambino dopo che si è bagnato per insegnargli che stare asciutti è meglio.
Se il tuo bambino va avanti e indietro, si dimena, si accovaccia o mostra con espressioni del viso che deve andare in bagno, elogialo per quello che sente e aiutalo a collegare queste sensazioni col vasino.
Ricordati di rimanere paziente e positiva durante questa fase, anche se può essere frustrante. Il tuo bambino avrà bisogno di tempo per capire veramente cosa vuole, riconoscere le sensazioni che significano “Devo fare pipì o popò” e poi ricordarsi cosa fare di conseguenza!
Non avrai bisogno di molto per cominciare l’educazione all'uso del vasino, ma pochi e semplici strumenti contribuiranno a rendere il passaggio all’asciutto un po’ più semplice. Quando ti sembra che il tuo bambino sia pronto per iniziare, metti insieme i seguenti elementi e spiegagli a cosa servono, così potrà iniziare a capire come usarli.

Vasino o riduttore per wc

La maggior parte dei bambini preferisce cominciare con cose piccole quando inizia ad usare il bagno, quindi il vasino è perfetto. Alcuni bambini potrebbero preferire un riduttore per il wc (con l’aiuto di uno sgabello e un po’ di assistenza). E’ meglio provare entrambe le soluzioni per capire con quale il tuo piccolo si trova più a suo agio.

CONSIGLIO:
Dai al tuo bambino una parte di responsabilità del nuovo vasino o del riduttore per wc. Impacchettalo come un regalo e aiutalo a personalizzarlo con degli adesivi.

Premi
Premi e complimenti possono fare miracoli. Trova ciò che motiva il tuo bambino, come ad esempio il suo dolce preferito, piccoli premi, un divertente grafico coi suoi progressi, una telefonata ad un nonno e, naturalmente, un sacco di applausi e abbracci. Scopri tutti i nostri premi e strumenti stampabili!

CONSIGLIO:
Diversi livelli di ricompense sono appropriati a diversi livelli di successo. Se una ricompensa non motiva più il tuo bambino, trovane una nuova per aiutarlo a tenere alto l’interesse.
Materiali per l’apprendimento
Libri e video che parlano di training al vasino sono un valido modo per introdurre e spiegare al tuo bambino questo passaggio e aiutarlo a interessarsi all’argomento.

Mutandine assorbenti
Le mutandine assorbenti Huggies® Pull-Ups® sono uno strumento essenziale per educazione all'uso del vasino. A differenza dei pannolini , i Pull-Ups® sono appositamente progettati per aiutare il tuo bambino a gestire questa importante fase dello sviluppo. La forma anatomica, la possibilità di tirarli su e giù, i disegni che scompaiono a contatto col bagnato insegnano ai bambini la differenza tra asciutto e bagnato, mentre i divertenti decori per maschietto e femminuccia gli faranno provare la sensazione di indossare vere e proprie mutandine.

CONSIGLIO:
Per un miglior risultato usa Huggies® Pull-Ups® costantemente: lo scambio continuo tra pannolini normali e mutandine assorbenti può causare confusione e rallentare i suoi progressi.

La lista della spesa per l’educazione all'uso del vasino

Vasino o riduttore per wc
• Huggies® Pull-Ups®

Grafico dei progressi
• Ricompense (come adesivi e piccoli dolcetti/giocatoli)
Materiali per l’apprendimento, come racconti a tema sull'educazione all'uso del vasino.

Partenza

Non è raro che i bambini abbiano paura di usare il vasino, ma come tanti altri timori è dovuto alla paura dell’ignoto. Cosa puoi fare se il tuo piccolo ha paura del vasino?

L’educazione all'uso al vasino porta con sé molti cambiamenti nella routine del tuo bambino: non solo smette di avere la sicurezza e la comodità dei pannolini, ma ora deve anche capire quando ha lo stimolo di andare a fare la pipì e la popò sul vasino. Può risultare un po’ troppo per alcuni bambini e far diventare il vasino un oggetto da temere.

Per aiutare il tuo piccolo a superare questa paura devi prima abituarlo al vasino. Aiutalo a percepire il vasino come un altro pezzo dell’arredamento di casa, ma che è solo suo. Fino a quando non si abitua, assicurati che entri in contatto col vasino regolarmente tenendolo sempre ben visibile, non nascosto in bagno.

Lascia che metta un giocattolo nel vasino o un peluche seduto sopra, in modo tale che possa vederlo come qualcosa di familiare. Incoraggialo a sedersi sopra con i suoi Huggies® Pull-Ups® addosso per abituarlo alla sensazione, senza la pressione di doverci fare la pipì dentro. Spiegagli a cosa serve e leggete insieme delle storie a tema educazione all’uso del vasino, così capirà che si tratta di un oggetto che usano tutti i bambini. Più è esposto al vasino, meno gli farà paura.

Se il tuo bambino ha sviluppato una fobia particolare per il vasino di casa, forse vale la pena fargliene scegliere uno nuovo e incoraggiarlo a decoralo con adesivi in modo che lo senta suo. Ci sono tanti tipi di vasini disponibili sul mercato: sceglierne uno del suo colore preferito o col suo cartone animato del cuore potrebbe aiutarlo a sentirsi più a suo agio quando dovrà usarlo.

La cosa fondamentale è mantenere la calma e la pazienza. Se percepisce che sei stressato o ansioso, questo stato d’animo potrebbero aumentare le sue paure. Con la tue rassicurazioni e il tuo sostegno si calmerà.
Come motivare il tuo bambino
Dopo l’entusiasmo iniziale il tuo piccolo potrebbe iniziare a perdere interesse e diventare meno cooperativo. Mantenere alta la sua concentrazione nell’educazione all'uso del vasino è la chiave del successo, quindi è importante che resti motivato fino al momento di raggiungere il traguardo. Ecco come fare:

APPROVAZIONE
Le lodi aiutano a costruire la fiducia del tuo bambino e a farlo sentire più sicuro in questa nuova attività, oltre a contribuire a mantenere l’interesse sull’obiettivo. Ecco perché sono fondamentali per tenere il tuo bambino concentrato. I complimenti non verbali, come i sorrisi e gli abbracci, sono importanti quanto quelli verbali.

E’ naturale festeggiare i traguardi più importanti, ma anche i piccoli risultati hanno bisogno di essere riconosciuti e celebrati. Piccoli passi come usare le parole giuste riferendosi al wc, indossare le mutandine assorbenti e voler essere cambiato dopo un piccolo incidente, meritano la loro giusta dose di complimenti.

OBIETTIVI
Fissare degli obiettivi è un buon modo per mantenere i bambini motivati e dare loro un senso di realizzazione, soprattutto se accompagnati da una ricompensa. Comincia con piccoli obiettivi e costruiscine via via di più grandi come la fiducia e la capacità di crescere. I disegni di Huggies® Pull-Ups® che scompaiono a contatto col bagnato gli insegnano la differenza tra l’asciutto e il bagnato. Se il tuo piccolo non si bagna i disegni dei suoi Huggies® Pull-Ups® rimangono visibili: questo è un grande obiettivo da festeggiare col tuo piccolo!

Più avanti potresti motivare il tuo bambino con mutandine vere e proprie che farai scegliere a lui. Stabilisci come obiettivo il rimanere asciutto per un po’ di giorni e quando lo raggiunge ricompensalo.

PREMI
Scegli tu come premiare il tuo bambino per i suoi miglioramenti. Grafici coi progressi, dolcetti, giocattoli, il piatto o il cartone animato preferito oppure una chiamata ai nonni o ad altre persone care per condividere la bella notizia funzionano bene. Scarica subito il grafico dei progressi di Huggies® Pull-Ups®!

In generale usare ricompense funziona bene, ma per i bambini più piccoli è meglio utilizzare premi come adesivi e i grafici. I bambini adorano gli adesivi: uno sticker da spostare sul grafico dei progressi può essere molto motivante, soprattutto se lo hanno decorato loro stessi.

CONDIVIDI IL PROGRAMMA
Cerca di essere sicuro che il ritmo della tua educazione all’uso del vasino venga mantenuto da tutte le persone che si occupano del tuo bambino, quindi spiegagli cosa devono fare. Un approccio costante è la soluzione migliore: più persone lodano e premiano il tuo bambino, più ti aiuteranno a tenerlo motivato.

ANCHE MAMMA E PAPA’ DEVONO RESTARE MOTIVATI!
Ogni bambino si sviluppa ad un ritmo diverso: alcuni imparano in 2 settimane, altri impiegano qualche mese. E’ facile fare dei paragoni con i figli degli amici e sentire di aver fallito se le cose non vanno avanti nello stesso modo, ma non esiste un modo giusto e uno sbagliato. La cosa migliore è accettare che il tuo bambino imparerà ad usare il vasino quando sarà pronto. Ottimismo!
Nell’educazione all'uso del vasino le false partenze possono capitare. Qualche volta i bambini possono dare l’impressione di essere pronti ad iniziare, ma quando il processo inizia sembrano totalmente disinteressati o hanno spesso piccoli incidenti.

In questo caso l’educazione all'uso del vasino è cominciata troppo presto. E’ meglio tornare ai pannolini, dargli un po’ di tempo e familiarizzare voi stessi con gli 8 segnali di maturità per l’educazione all'uso del vasino di Huggies® Pull-Ups®. Dopo una pausa e quando il tuo bambino mostra 3 o più segnali di maturità della nostra lista, riprova.

Non passerà molto tempo prima che sia pronto, ma è fondamentale cominciare solo quando realmente lo è, altrimenti il processo diventerà più lungo e più stressante per tutti. Nel frattempo date un occhio a come prepararsi per l’educazione al vasino per prendere qualche spunto.
Cominciare l’asilo è un grande cambiamento per qualsiasi bambino. Significa una nuova routine, un nuovo ambiente, nuovi adulti che lo aiutano giorno per giorno ad allacciarsi le scarpe, fare merenda e andare in bagno. Se il tuo bambino sta imparando ad usare il vasino o ha recentemente raggiunto questo traguardo, preparati per le nuove sfide che l’inizio dell’asilo può comportare. Non è raro fare passi indietro nell’educazione all'uso del vasino quando si comincia l’asilo. Questo può essere causato da:

SCARSA FAMILIARITÀ
I bambini hanno un sacco di cose da imparare quando cominciano l’asilo e hanno bisogno di tempo per capire come funzionano le cose in questo nuovo ambiente. Potrebbero non comprendere cosa ci si aspetta da loro quando devono andare in bagno: a chi devono chiedere e chi andrà con loro? Probabilmente sembrerà un posto strano e diverso da casa e solo il tempo e l’esperienza lo renderanno normale.

STANCHEZZA
I primi giorni e settimane di asilo lasciano i bambini completamente esausti: è proprio quando sono stanchi che gli incidenti possono accadere più spesso. Prova a introdurre una nuova routine che include andare in bagno prima di andare all’asilo e appena arrivati a casa o, se necessario, anche prima di uscire dall’asilo.

IL BAGNO DELLA SCUOLA
Ad alcuni bambini non piace l’idea di usare un bagno sconosciuto e decidono di tenerla finché non vanno a casa: il risultato è che finché non vai a prenderli sono disperati e potrebbero non riuscire a resistere fino a casa. Cerca di farlo sentire a suo agio: vai con lui nel bagno della scuola e chiedi l’aiuto di una delle maestre per costruire la sua sicurezza.

INZIA L’ASILO: ISTRUZIONI PER L’USO
-Cerca di farlo familiarizzare col bagno dell’asilo e aiutalo a capire cosa deve fare se ha bisogno di andare in bagno.
-Parla con la maestra per informarla a quale stadio dell’educazione all’uso del vasino si trova il tuo bimbo.
-Per aiutarlo ad evitare incidenti mentre impara ad usare il vasino, prendi in considerazione l’utilizzo degli Huggies® Pull-Ups® per questo periodo di transizione.
-Prepara per ogni evenienza una borsa con vestiti di ricambio e gli Huggies® Pull-Ups®
I bambini iniziano più facilmente a fare la pipì nel vasino piuttosto che la popò. La pipì è abbastanza istantanea (specialmente se la tengono fino all’ultimo) quindi è veloce e relativamente semplice da fare. Ma la popò sul vasino è una sfida diversa e di solito ha bisogno di più tempo.

Fare la popò sul vasino è una sensazione totalmente differente dal farla nel pannolino: questo cambiamento può essere abbastanza fastidioso per un bambino piccolo. Se il tuo bambino è abituato a fare la popò in piedi o in movimento, potrebbe essere scomodo per lui provare a farla sul vasino.

Per quanto possa sembrare strano, molti bambini percepiscono la loro popò come parte di loro e non capiscono perché dovrebbe essere spazzata via. Se un precedente tentativo di fare le popò sul vasino gli ha provocato dolore a causa di una popò dura o di una brutta esperienza come uno schizzo d’acqua sul sederino quando ha tirato l’acqua, questo può fargli passare la voglia di riprovare.

Aiuta il tuo piccolo a superare questi ostacoli incoraggiandolo a sedersi sul vasino con addosso i suoi Huggies® Pull-Ups® e a fare la popò, poi fagli tanti complimenti per averci provato. Quando la fa nelle sue mutandine assorbenti svuota il contenuto nel vasino o nel wc e spiegargli che è qui dove dovrebbe andare, infine chiedergli di aiutarti a tirare l’acqua.

A poco a poco incoraggialo a provare a fare la popò sul vasino, complimentandoti e premiandolo per il suo sforzo. Col tempo e con la pratica lo vedrai utilizzare il vasino sia per la pipì che per la popò.
Uscire con il tuo piccolo mentre sta facendo il training al vasino è inevitabile, anche se il pensiero può spaventarti! Stare fuori rappresenta una sfida in questa fase, quindi un po’ di preparazione ti aiuterà.

ECCO ALCUNI CONSIGLI PER RENDERE TUTTO PIÙ FACILE:
-Cerca di essere flessibile sull’orario in cui si esce di casa. Uscendo subito dopo che il tuo piccolo è andato in bagno limiterai la necessità di correre in bagno quando sei tra gli scaffali del supermercato!
-Il vantaggio di usare le mutandine assorbenti Huggies® Pull-Ups® è quello di permettere al tuo piccolo di sentirsi a suo agio sia a casa sia in giro. Questo significa che i piccoli incidenti non diventeranno grandi problemi.
-Scopri dove sono i servizi igienici più vicini ovunque tu vada. Se il tempo lo permette fate prima un giro veloce in questo luogo, cosi il tuo bimbo si sentirà più a suo agio se avrete bisogno di correre in fretta ai servizi igienici.
-Per ogni eventualità porta sempre con te un cambio di vestiti, gli Huggies® Pull-Ups® di ricambio e alcune salviette.
-Alcuni genitori tengono in macchina il vasino da utilizzare in caso di necessità, molto utile per i viaggi più lunghi. I wc portatili e i vasini da viaggio pieghevoli sono molto utili quando siete in giro.
-Le traverse sono molto utili per coprire i sedili della macchina in caso dovesse succedere qualche incidente!

Se il tuo piccolo dovesse avere un piccolo incidente mentre è fuori casa, cerca di mantenere la calma e rassicuralo. Con i vestiti di ricambio e una veloce visita al bagno più vicino, un piccolo incidente non diventerà un grosso problema.
La maggior parte dei bambini impara a stare asciutto di giorno prima di imparare a stare asciutto di notte. All’inizio dell’educazione al vasino il focus è restare asciutti durante il giorno perché è il momento in cui puoi impegnarti attivamente e in cui sono più consapevoli delle loro necessità.

Ma il training non finisce quando vanno a dormire. Come stanno imparando a controllare le loro funzioni corporee di giorno, il loro corpo sta imparando ad ascoltare la vescica anche di notte.

NON SI TRATTA DI INCONTINENZA
Ai 2 anni di età la maggior parte dei bambini riesce a capire quando la vescica è piena, ma solo intorno ai 4 anni le loro vesciche sono completamente sviluppate e i bambini imparano a fare la pipì a richiesta.

Durante il giorno, mentre sono svegli, i bambini imparano a riconoscere la sensazione della vescica piena e come comportarsi di conseguenza. Questo non avviene di notte: un bambino che dorme non si accorge che la vescica è piena, poiché la maggior parte dei bambini impara ad utilizzare il wc prima che le loro vesciche siano completamente sviluppate. Inoltre non sono sempre in grado di svuotare completamente la vescica prima di andare a dormire e il loro corpo non riesce ancora a recepire i segnali che manda.

E’ importante ricordare che bagnare il letto di notte durante il processo di educazione al wc non è considerata incontinenza. È normale avere incidenti durante la notte mentre sono ancora piccoli e i loro corpo sta imparando. In realtà ci possono volere fino a 2 anni di training prima che un bambino impari a rimanere completamente asciutto di notte: non è considerata incontinenza fino a quando il bambino non ha più di 5 anni.

L’ATTEGGIAMENTO È TUTTO
Proprio come con l’educazione all'uso del vasino di giorno, i genitori devono mantenere un atteggiamento positivo anche di notte. Negatività come sgridare o punire causeranno soltanto battute d’arresto.

Ecco alcuni consigli per passare all’educazione all'uso del wc notturno:

-Accertati che il tuo bambino sia pronto. Per poter usare il wc di notte i bambini devono potersi alzare dal letto da soli senza problemi.

-Sistema un coprimaterasso per proteggere il letto.
-Incoraggia il tuo piccolo ad andare in bagno prima di spegnere la luce come parte integrante del rito della nanna e fai lo stesso anche appena si sveglia, così lo aiuterai ad abituare la vescica.

-Se il tuo bambino ha un piccolo incidente durante la notte, cerca di essere rassicurante mentre lo pulisci e lo cambi perché probabilmente sarà un po’ turbato.
-Soprattutto sii paziente e rassicurante.

Le mutandine assorbenti DryNites® sono ideali per far sentire i bimbi più grandi sereni per tutta la notte.
LE RICOMPENSE NELL’EDUCAZIONE ALL'USO DEL VASINO
Qualche volta i bambini hanno bisogno di un piccolo incentivo per essere incoraggiati a provare cose nuove. Il training al vasino è una grande sfida per i bambini piccoli e premiarli per i loro risultati durante il processo di educazione può davvero aiutarli a padroneggiare queste nuove conoscenze.

Non stai viziando il tuo bambino: dargli un premio per ogni sforzo che fa è solo un modo in più per motivarlo e aiutarlo a concentrarsi sul traguardo finale. I premi possono essere di tutte le forme e le dimensioni e il livello di ricompensa dovrebbe corrispondere al livello del risultato.

QUALI RICOMPENSE?
Ci sono mille modi per premiare uno sforzo: sorrisi, abbracci e tante lodi faranno aumentare la fiducia in se stesso. Anche telefonare ad amici e parenti per condividere la bella notizia aiuta ad aumentare il senso di orgoglio.

Un grafico con i progressi è un ottimo modo di tenere traccia dei loro risultati e premiarli con adesivi da aggiungere al loro grafico li farà sentire realizzati. Scopri la sezione Strumenti&giochi: troverai tanti premi da stampare per il tuo piccolo. Dolcetti, giocattoli, il cartone animato preferito o un piatto speciale sono un ottimo modo per incoraggiare un bimbo riluttante.

RICOMPENSE: ISTRUZIONI PER L’USO
La ricompensa deve corrispondere al risultato: piccoli premi per piccoli risultati e premi più grossi per i successi più grandi. Quando un certo tipo di ricompensa perde fascino, per continuare a motivarlo prova qualcosa di diverso.

Anche i piccoli successi meritano la loro dose di complimenti, ma quando raggiunge un obiettivo, come sedersi sul vasino, premialo solo la prima volta che lo fa, non ogni volta. Ricompensalo di nuovo solo quando passa allo step successivo dell’apprendimento.
L’educazione all'uso del vasino può rappresentare una sfida dall’inizio alla fine, ma la maggior parte dei problemi che potresti incontrare fa parte del normale percorso. Ecco una risposta alle domande più comuni:

PERCHÉ IL MIO BIMBO RIFIUTA DI FARE LA POPÒ SUL VASINO O SUL WC?
Nei bambini piccoli è comune aver paura di fare la popò sul vasino o sul wc; dopo tutto si tratta di un’esperienza nuova e molto diversa dal farla nel pannolino. Parla con lui per capire le motivazioni e spiegagli che usare il vasino è sicuro e normale.

Incoraggialo a sedersi sul vasino e a fare la popò con i suoi Huggies® Pull-Ups® addosso, poi fargli tanti complimenti anche solo per averci provato. Puoi svuotare il contenuto del pannolino nel vasino o nel wc per spiegargli che è qui che dovrebbe andare. Gradualmente incoraggialo a provare a fare la popò sul vasino: col tempo e con le tue rassicurazioni supererà la paura.

PERCHÉ IL MIO BIMBO NON VUOLE USARE IL VASINO O IL WC QUANDO SIAMO FUORI CASA?
Il rifiuto ad usare il wc fuori casa è spesso dovuto alla paura dell’ignoto. Il tuo bambino si sente a suo agio a casa con gli oggetti a lui familiari, ma ha paura di usare un vasino diverso o un wc in un ambiente nuovo. Un buon modo per superare questo ostacolo è portare il vasino che usa in casa anche fuori. Fargli visitare i servizi igienici di posti nuovi anche senza usarli: lo aiuterà a costruire una maggiore fiducia per le prossime uscite.

IL MIO BAMBINO È STATO MOLTO BRAVO ALL’INIZIO DEL TRAINING AL VASINO, MA ORA PENSA TROPPO A GIOCARE E FINISCE PER AVERE TANTI PICCOLI INCIDENTI.
Il miglior approccio a questo problema è chiedere al tuo bimbo se puoi ricordargli di andare in bagno mentre sta giocando, per esempio chiedergli se c’è stato di recente e se ha bisogno di andarci. Fallo sentire responsabile del suo apprendimento all'uso del vasino. Chiedere il permesso di ricordaglielo è più efficace che assillarlo.

L’EDUCAZIONE AL VASINO NON FINIRÀ MAI?
Nella media i bambini impiegano dai 3 ai 6 mesi per imparare, ma la maggior parte ha ancora incidenti dai 6 mesi ad un anno dopo la fine del training. Non vi scoraggiate, finirà!

PERCHÉ IL MIO BAMBINO HA SMESSO DI USARE IL WC E HA COMINCIATO A BAGNARSI LE MUTANDINE?
Insieme al regresso nell’educazione all'uso del vasino, alcuni bambini hanno ricadute a causa di infezioni del tratto urinario (ITU). I bambini che stanno imparando ad usare il vasino possono essere più soggetti ad infezioni del tratto urinario perché tendono a trattenere la pipì invece di andare quando sentono lo stimolo.

I sintomi di un’infezione al tratto urinario includono febbre, indolenza/malessere, un odore cattivo della pipì e la necessità di usare il vasino più spesso del solito, o con più incidenti del normale. Se sospetti un’infezione o se sei sicura che il tuo bambino non stia bene, contatta il tuo medico per un consiglio.
CERCA DI ESSERE COSTANTE
La costanza è molto importante quando si tratta dell’educazione all'uso del vasino. Durante il processo, i bimbi stanno imparando tante nuove capacità e mantenendo un training costante crei un ambiente sicuro e prevedibile.

COSTRUISCI UNA ROUTINE
La routine aiuta i bambini a capire cosa ci si aspetta da loro. Incoraggiando il tuo piccolo a usare il vasino in determinati momenti della giornata (come prima cosa al mattino, prima o dopo i pasti o i sonnellini, durante il rito del bagno o della nanna), gradualmente entrerà nella routine e imparerà a capire quando ha urgenza di usare il vasino.

CONTINUA AD USARE GLI HUGGIES® PULL-UPS
Passare alle mutandine assorbenti come Huggies® Pull-Ups® manda un segnale chiaro al tuo piccolo: sta passando dai pannolini alle mutandine assorbenti e presto userà biancheria intima vera e propria.
Tornare ai pannolini di notte o quando siete fuori casa può confonderlo e può rallentare i suoi progressi.

MOTIVAZIONE E RICOMPENSE
Mantenere il tuo bambino motivato durante tutto il percorso è la chiave del successo.

Sia che si tratti di un grafico dei progressi o di piccole sorprese e premi (come tanti abbracci) continua a mantenere lo stesso tipo di ricompensa per aiutarlo a rimanere concentrato.

OTTIMISMO
Ricordati che ogni tentativo, che abbia successo o meno, deve essere premiato. Dimostrando disapprovazione o punendo il tuo bambino quando ha un piccolo incidente non lo aiuterai, al contrario sarà solo più difficile per lui rilassarsi e sentirsi sicuro. La pazienza è essenziale, quindi cerca di essere positiva ed entusiasta.

FALLO SEMBRARE UN GIOCO
Alcuni genitori utilizzano libri particolari da sfogliare solo quando i bimbi sono sul vasino, altri un sapone speciale che possono usare solo dopo esser stati sul vasino, altri un ballo buffo e divertente dopo che l’hanno fatta. Fai sembrare l’educazione all'uso del wc un gioco fin quando non ha imparato del tutto!
La routine è un buon modo per velocizzare il processo. I bambini adorano la costanza e la ripetizione perché creano un ambiente sicuro e prevedibile dove si sentono a loro agio.

Per prima cosa preparati leggendo insieme a lui dei libri che abbiano come tema dal pannolino al vasino. Poi puoi cominciare a costruire una routine che funziona bene per te e per il tuo piccolo con l’introduzione di orari per usare il vasino durante la giornata, per esempio dopo un pisolino o prima di pranzo.

Tieni traccia dei progressi del tuo bambino con un grafico del training al vasino per vedere se è possibile individuare un modello di sviluppo. Se un modello comincia ad emergere, aggiusta la tua routine per includere i momenti chiave. È anche utile integrare le vostre visite al vasino in altre routine della vostra giornata, come prima di fare la nanna o mentre lo prepari.

Una volta che effettui il passaggio alle mutandine assorbenti come Huggies® Pull-Ups®, è importante essere costanti. Continua ad usare gli Huggies® Pull-Ups® per inviare un chiaro messaggio al tuo bambino: non usare più i pannolini e presto utilizzerà delle vere e proprie mutandine.


A differenza dei pannolini normali, le mutandine assorbenti Huggies® PullUps® sono appositamente progettate per l’educazione all'uso del vasino. I disegni che scompaiono a contatto col bagnato li aiutano a comprendere la differenza tra l’asciutto e il bagnato, mentre la forma anatomica dà la sensazione di indossare una vera e propria mutandina.


BUONE ABITUDINI
- Incoraggia il tuo piccolo sin dall’inizio a provare a tirare su e giù i suoi Huggies® Pull-Ups® da solo, anche se dovrai aiutarlo un po’.
- Anche se l’abilità nel pulirsi da solo arriverà più tardi, lascia che provi a farlo ogni volta che è possibile. Potrebbe essere necessario pulirlo velocemente per impedirgli di fare un pasticcio.
- La paura di tirare l’acqua è comune tra i bambini piccoli. Spiegagli perché lo stai facendo e quando lo fai, e ogni tanto, quando se la sente, fallo fare anche lui.
- Incoraggialo a lavarsi le mani dopo ogni visita al vasino o al wc e spiegagli che è importante lavarsi bene le mani per evitare di spargere germi e malattie.
- Infine congratulati col tuo bimbo per ogni passo in avanti che fa nel percorso. Prima che tu te ne accorga, andrà in bagno da solo!
Una volta che avete iniziato l’educazione all'uso del vasino, ci sono alcune cose da tenere in considerazione per fare in modo che il processo vada avanti senza problemi:

COSTANZA
La cosa più importante che puoi fare quando il tuo piccolo sta imparando ad usare il vasino è essere costante, perché questo gli darà un’ambiente prevedibile in cui imparare. Costruisci una routine che funziona sia per te che per lui e attieniti il più possibile. Una volta che dai l’addio ai pannolini, non tornare indietro, perché questo può confonderlo, rallentando i suoi progressi. Sii costante nell’uso degli Huggies® Pull-Ups®. Scopri di più su Cerca di essere costante

PREMI
I complimenti e i premi sono buoni motivatori quando il tuo bambino impara cose nuove. Abbracci, dolcetti e giocattoli: ci sono mille modi per spronare il tuo piccolo a raggiungere un nuovo obiettivo e per dimostrargli che sta facendo un buon lavoro. Ricordati però che la ricompensa deve corrispondere al livello del risultato, passa da premiare competenze di base a quelle più avanzate di pari passo con la crescita della sua fiducia e delle sue abilità. Scopri di più su Le ricompense nel training al vasino

MASCHIETTI VS FEMMINUCCE
Ci sono alcune differenze fondamentali tra i maschietti e le femminucce nell’educazione all'uso del vasino, come incoraggiare i maschietti a puntare il pisellino verso il fondo del vasino per evitare un piccolo disastro e insegnare alle femminucce a pulirsi da davanti a dietro per evitare infezioni. Scopri altri utili consigli su Educazione all'uso del vasino per maschietti e femminucce

INDIPENDENZA
Quando pensi che il tuo piccolo stia raggiungendo il traguardo, è arrivato il momento di insegnargli un po’ di indipendenza. Comincia con piccoli passi, come tirare su e giù i pantaloni da solo prima e dopo la pipì, prima di passare a competenze più difficili come pulirsi da solo o lavarsi le mani. Gradualmente riduci la sorveglianza quando vedi che il tuo bambino si sente più a suo agio a fare da solo e sollecitalo meno, in modo da renderlo più consapevole delle sue esigenze. Scopri di più su Insegna l’indipendenza sul vasino

BABYSITTER O ASILO
Infine se il tuo bimbo ha una babysitter o va all’asilo, non dimenticare di condividere con loro il tuo programma di educazione e di tenerle informate sui suoi progressi. La loro esperienza può essere molto utile durante il training al vasino. Per altri consigli e suggerimenti scopri Educazione all'uso del vasino e asilo
Per tante mamme l’arrivo di un nuovo bambino coincide con l’età giusta per l’educazione all’uso del vasino del bimbo più grande. L’idea di dover cambiare due pannolini rende più forte la tentazione di provare l’educazione all’uso del vasino del tuo bimbo prima che nasca l’altro, ma è una buona idea?

Il successo nell’educazione all’uso del vasino è una questione di tempi e il momento migliore per cominciare è quando sei sicura che il tuo bambino sia pronto. I bambini hanno bisogno di essere fisicamente ed emotivamente pronti, ma devono essere anche in grado di comunicare che hanno bisogno di farla e seguire semplici istruzioni. Per aiutarti a capire quand’è il momento giusto, scopri la nostra guida Gli 8 segnali di maturità.

L'imminente arrivo di un nuovo bambino è un momento emozionante e stressante per tutta la famiglia. Aggiungi a questo dover convincere o costringere il fratello più grande a smettere di usare i pannolini prima che sia pronto: non ti aspettano momenti facili. Lo stesso vale se vuoi provare a dargli una scadenza: il fatto che sta per iniziare l’asilo o sfruttare i mesi estivi per avvantaggiarti con l’educazione all’uso del vasino per lui non hanno nessuna importanza. Cercare di educare un bambino al vasino prima che sia pronto si trasforma, di solito, in una lunga battaglia, quindi è meglio aspettare il momento giusto.

E se il tuo bambino ti fa capire che è pronto? Devi considerare che l’arrivo di un fratellino cambierà tutto per lui. Questi cambiamenti forse non avranno un impatto direttamente sull’educazione all’uso del vasino, ma potrebbero causare battute d’arresto. Se decidi di iniziare l’educazione all’uso del vasino prima del grande evento, quando il bambino nasce preparati a piccoli incidenti e ricadute. Non è colpa sua, è semplicemente una reazione a quello che gli sta accadendo intorno. Sii paziente e rassicurante, col tempo tornerà in pista.
Durante l’educazione all’uso del vasino è molto difficile convincere il tuo bambino a fare la popò sul vasino. Alcuni hanno solo bisogno di superare la paura, ma per altri può diventare un incubo.

Un bambino che trattiene la popò lo fa per vari motivi. Una popò dolorosa dovuta alla stitichezza può rendere alcuni bambini ansiosi all’idea di fare la cacca sul vasino e inclini a trattenerla. Fare la popò sul vasino è anche un atto molto più consapevole rispetto a farla nel pannolino e alcuni bambini sono preoccupati di “lasciarla andare”. A volte è una semplice questione di controllo, crescendo ai bambini piace comandare il loro ambiente e trattenerla è qualcosa che possono controllare. Alcuni sono semplicemente troppo occupati per ricordarsene: sono totalmente concentrati a giocare e non vogliono smettere per andare in bagno.

LE COMPLICAZIONI DELLA STITICHEZZA
Qualsiasi sia il motivo per cui trattiene la popò, tutti possono portare alla stitichezza che, se diventa cronica, può trasformarsi in una condizione chiamata encopresis. Quando un bambino non ha ancora movimenti intestinali regolari e comincia a trattenersi (per qualsiasi motivo) il colon può diventare dilatato e occluso. Questo causa una fuoriuscita di feci intorno alla materia fecale occlusa e l’occlusione può diventare dolorosa e difficile da far passare.
Il trattamento dell’encopresis varia, dipende dalla causa e di solito comprende l’uso di lassativi per un periodo di tempo. Ecco perché è importante chiedere il parere del medico del bambino o del pediatra quando c'è un problema con la popò. Determinare se si tratta o no di un problema medico può rendere la soluzione molto più facile per tutti.
La stitichezza può essere una delle cause per cui i bambini si fanno la pipì addosso di giorno, quindi tienilo a mente se il tuo bambino comincia ad avere più incidenti durante il giorno.

AIUTA IL TUO BAMBINO A LASCIARSI ANDARE:

● Sii chiaro sull’obiettivo e spiega che i nostri corpi fanno la popò ogni giorno e che la popò deve uscire.
● Lascia decidere al tuo bambino quando ha bisogno di andare in bagno.
● Incentivalo quando usa il vasino o wc con il grafico dei progressi o un calendario.
● Le mutandine assorbenti come gli Huggies® Pull-Ups® favoriscono il rilascio piuttosto che la stitichezza.
● Tieni il vasino in vista, nella stanza dove solitamente gioca. Nei primi giorni agirà anche come un promemoria visivo.
● Chiedi al tuo pediatra di consigliarti un lassativo se sospetti che il tuo piccolo soffra di encopresis.
● Aiuta il tuo piccolo a cambiarsi se ha un incidente con la popò. Cerca di cambiarlo velocemente, senza commenti e recriminazioni.
Lavarsi le mani attentamente per evitare che i germi si diffondano è una parte essenziale dell’educazione all’uso del vasino. Come tutti gli altri passaggi, è uno step che i bambini hanno bisogno di imparare attentamente, perché gli servirà per tutta la vita.

DAI L’ESEMPIO
Il tuo piccolo impara guardando quello che fai tu, quindi se vede che ti lavi le mani dopo essere stato in bagno capirà che è una parte normale del processo. Quando viene in bagno con te, come per gli altri step, mentre ti lavi le mani spiegagli cosa stai facendo e perché.

INSEGNAGLI COME LAVARLE BENE
Può sembrare ovvio per te, ma i bambini hanno bisogno di imparare come ci si lava correttamente le mani. Fagli vedere che ci si deve prima bagnare le mani e poi aggiungere il sapone. Spiegagli che deve lavare accuratamente ogni mano, strofinandola bene, anche tra le dita e sul dorso. Insegnagli anche come sciacquare via tutto il sapone e asciugare a fondo ogni mano. Secondo L’Organizzazione Mondiale della Sanità per lavare le mani in modo accurato ci vogliono circa 15 secondi, più o meno il tempo che serve per cantare “Tanti Auguri a te” due volte.

FALLO SEMBRARE UN GIOCO
I bambini spesso evitano di lavarsi le mani dopo essere stati in bagno perché non vedono l’ora di tornare a fare quello che stavano facendo prima. Rendi questo momento divertente: cantate una canzone insieme o fagli utilizzare un sapone tutto suo e un asciugamano speciale dove si asciuga le mani solo lui. Ricordare di lavarsi attentamente le mani è una parte importante dell’educazione all’uso del vasino, per cui merita complimenti e premi come le altre.
Insegna al tuo bambino come avere cura della sua igiene personale creando una routine ogni volta che usa il wc o il vasino. L’igiene è una parte importante di questo percorso, quindi spiegagli con pochi e semplici mosse come fare a tenere se stesso e il bagno puliti.

PULIZIA ACCURATA
Anche se avrà bisogno ancora per un po’ della tua supervisione, aiuta il tuo piccolo a capire cosa ci si aspetta da lui. Mostragli come prendere la carta igienica dal rotolo, come piegarla e come utilizzarla per pulirsi. Ricorda alle femminucce che per evitare infezioni devono pulirsi da davanti a dietro.

MIRA
Insegna ai maschietti ad avere una buona mira quando sono in piedi davanti al wc. Un trucco furbo è far galleggiare nella tazza qualche pezzo di cereale rotondo o una pallina da ping pong che loro dovranno cercare di affondare mentre fanno pipì.

TIRARE L’ACQUA
I bambini non capiscono sempre che devono pulire il wc dopo averlo usato. Aiutalo a ricordarsi di tirare l’acqua facendolo diventare un gioco! Scegli un detergente per il wc con un colorante: la trasformazione della tazza da neutra a colorata gli servirà come divertente promemoria. Alcuni bambini hanno un’iniziale paura dello sciacquone, per cui cercate di essere pazienti in questa fase.

LAVARSI LE MANI
La più importante e spesso anche la più dimenticata tra le regole di igiene personale è lavarsi le mani. Per incoraggiare una pulizia accurata e per renderla più divertente usa saponi specifici per i bambini (con i brillantini, colorati o che fanno tanta schiuma) e riserva un asciugamano speciale solo per lui, magari col suo nome o il suo cartone animato preferito. Controllali sempre mentre si lavano le mani: spesso i bambini si divertono un po’ troppo a giocare con l’acqua nel lavandino.

PROMEMORIA
Suggerisci al tuo bambino ogni volta che va in bagno di farti un gesto per farti capire che ha bisogno del bagno e per dimostrarti i semplici passi dell’educazione al vasino. Spiegagli come sedersi sul vasino o sul wc, come pulirsi, tirare l’acqua e lavarsi le mani: questo gli servirà come promemoria delle azioni che deve fare ogni volta che va in bagno.

Con la pratica e seguendo il tuo esempio, l’igiene personale diventerà una normale parte del processo.
Il pensiero di educare un bambino al vasino mentre inizia l’asilo nido può rendere i genitori comprensibilmente ansiosi. Ma con una buona comunicazione e lo stesso costante approccio di tutti gli adulti coinvolti, l’educazione all’uso del vasino continuerà sereno sia in casa che fuori.

Quando inizi a preparati per l’educazione all’uso del vasino, è una buona idea parlare con la baby-sitter o la scuola materna del bambino in modo da condividere i tuoi pensieri e da sviluppare un processo che funzioni in modo efficace sia in casa sia fuori. Ricordati che la babysitter e le maestre spesso hanno molta esperienza e in questa fase possono essere una grande risorsa.

DOMANDE DA FARE:
● Incoraggeranno l’educazione all’uso del vasino ad un’età particolare?
● Come si regolano con i bambini che portano le mutandine assorbenti per l’educazione all’uso del vasino?
● Come incoraggeranno il tuo bambino ad andare in bagno?
● È possibile portare il proprio vasino in modo che il bambino si senta più a suo agio?
● Come gestiranno la situazione se il tuo bambino dovesse avere un piccolo incidente?

QUALCHE CONSIGLIO IN PIU’ PER L’ASILO:
● Ci sarà qualcuno a monitorare il tuo bambino se dovesse aver bisogno di aiuto?
● Useranno un wc più piccolo o il vasino quando porteranno il tuo bambino in bagno?

Assicurati che l’educazione all’uso del vasino rimanga coerente sia all’asilo che a casa, il che può significare dover fare qualche aggiustamento. Per esempio se la babysitter o la maestra stanno cercando di renderlo più indipendente incoraggiandolo a tirarsi su e giù le mutandine e a lavarsi le mani da solo, cerca di mantenere questa indipendenza anche a casa.

Assicurati che la babysitter o le maestre riconoscano i segnali sia facciali che corporei che il tuo bambino esprime quando ha bisogno di andare in bagno. Preparati a ricevere consigli dalle persone che ti assisteranno. È anche utile pensare a come gestire la situazione se non sei soddisfatta dell’educazione all’uso del vasino così come glielo insegnano gli altri.

CONSIGLI PRATICI
● Metti nella borsa 2 o 3 mutandine assorbenti Huggies® Pull-Ups® in più, per ogni evenienza. Anche se le maestre dell’asilo sono brave, può verificarsi qualche problema di tanto in tanto.
● Anche se il tuo bambino usa le mutandine, in caso di incidenti metti in borsa un cambio di vestiti. Anche se resta asciutto a casa, può essere un po’ più difficile ricordarsi di usare il vasino all’asilo.
● Metti un’etichetta a tutti i vestiti, dai pantaloni alle calze.
● Metti nella borsa del tuo bambino un paio di sacchetti di plastica, in caso ci siano vestiti bagnati da riportare a casa.
● Ricordati di mettere al tuo piccolo vestiti facili da tirare su e giù, scopri altri consigli su Vestirsi per il successo.
● Se il tuo piccolo fa ancora il pisolino all’asilo, metti in borsa qualche Huggies® Pull-Ups® in più per il momento della nanna.
● Dai alla babysitter o alla maestra il tuo grafico dei progressi, cosi possono registrare i risultati del tuo bambino. Questo fornirà ogni giorno un buon punto di discussione.

STRESS DA EDUCAZIONE ALL’USO DEL VASINO
La maggior parte delle scuole e delle babysitter sono in grado di gestire un bambino che non è ancora in grado di usare il vasino, ma è possibile che alcuni asili non accolgano un bambino che non sa usare il bagno, di solito a causa delle strutture disponibili e del rapporto bambini/staff. La concomitanza tra l’inizio dell’asilo e dell’educazione all’uso del vasino spesso stressa i genitori.

Anche se avete la sensazione di avere poco tempo, dovete lasciare al vostro bambino tutto il tempo di cui ha bisogno per abituarsi all’idea. Non ha senso velocizzare l’educazione all’uso del vasino per soddisfare un programma che il vostro bambino non riesce nemmeno a capire. Scoprite gli 8 segnali di maturità e iniziate solo quando è veramente pronto.
All’inizio i bambini hanno bisogno di un grande aiuto per imparare tutti gli aspetti dell’educazione all’uso del vasino, ma gran parte del training consiste nel farli provare da soli. Quando iniziano ad abituarsi a tutte le fasi del vasino, è il momento di lasciargli un po’ di indipendenza.

Insegnagli ad essere indipendente non solo nell’uso del vasino, ma anche nell’igiene personale, nel pulirsi da solo, nel tirare l’acqua e nel lavarsi le mani.

CI VUOLE UN PO’ DI TEMPO
L’indipendenza si sviluppa lentamente e non deve essere affrettata. Imparare a fare i bisogni sul vasino è già un traguardo enorme, per riuscire a fare tutto da soli ci vorrà ancora un po’ di tempo.

UN PASSO PER VOLTA
Fai gradualmente un passo indietro quando vedi che la fiducia del tuo bambino aumenta. Sii meno pressante quando noti che diventa più consapevole delle sue necessità. Cerca di essere presente durante tutto il processo, ma incoraggialo a provare da solo quando pensi che sia pronto, per esempio, a tirare giù i pantaloni e le mutandine da solo, fare pipì e tirare su tutto di nuovo.

Quando si sente a suo agio, diminuisci la sorveglianza: esci dal bagno quando vedi che sa gestire da solo alcuni step. Per esempio sorveglialo fin quando non comincia ad asciugarsi le mani e lascia che finisca quest’operazione da solo.

Pulirsi bene però è qualcosa per cui bisogna avere delle aspettative realistiche. Per esempio, una bambina può essere in grado fin dall'inizio di pulirsi con successo da sola dopo che ha fatto pipì, ma la sua coordinazione e la capacità di concettualizzare anche mentalmente quello che sta facendo sono lontane, ci vorrà un po’ prima che sia in grado di pulirsi efficacemente dopo la popò. Prova a lasciare che il tuo piccolo faccia un tentativo dopo che lo hai pulito tu e ricorda che questo passo può essere fatto anche dopo molto tempo che le altre fasi dell’indipendenza sono state raggiunte.

Arrivo!

Con il tempo e con la pratica il tuo bambino smetterà del tutto di bagnarsi, anche se in questa fase un incidente occasionale è normale, non vale la pena farne un dramma. Ora è più importante che mai tenerlo concentrato sull’obiettivo, fino a quando non raggiungerà la fine del suo training all'uso del vasino.

Una volta che l’educazione al vasino è compiuta, fai un passo oltre i semplici complimenti. Un grafico con le stelline, dolcetti, giocattoli e un sacco di abbracci e applausi continuano a far sentire i bambini orgogliosi per i risultati raggiunti, ma è tempo di concentrare complimenti e ricompense sulla conquista di capacità più impegnative, in modo da incoraggiare ulteriori progressi.

La costanza è fondamentale per mantenere la routine, ma fai degli aggiustamenti per consentire la crescita della sua sicurezza (come andare di meno a vedere il vasino e lasciargli più indipendenza). Continua a trattare gli Huggies® Pull-Ups® come mutandine e non come pannolini, sia di giorno che di notte. Fai sempre una visita in bagno prima di uscire di casa o quando lo lasci con qualcun’altro, non essere tentata di omettere questo step solo perché sai che i suoi vestiti resteranno protetti dai piccoli incidenti.

PER MANTENERE IL TUO BIMBO MOTIVATO DURANTE LA FASE FINALE, OFFRIGLI NUOVI OBIETTIVI E SFIDE:

- Una volta che ha imparato ad utilizzare il vasino incoraggia il tuo piccolo a provare ad usare il wc
- Insegna ai maschietti a fare pipì in piedi. Usa una scaletta o una scatola per aiutarlo a raggiungere la giusta altezza e fallo stare con i piedi leggermente divaricati
- Ricorda alle femminucce di tenere sollevate gonne e vestiti in modo che non vadano dentro il wc
- Spiega sia ai maschietti che alle femminucce come pulirsi attentamente e lavarsi le mani, anche se entrambe le cose richiederanno la tua supervisione ancora per un po’
- Non essere oppressiva, incoraggia la sua l'indipendenza lasciandolo decidere da solo quando usare il vasino o il wc
- Quando è arrivato il momento, passa alle mutandine normali durante il giorno, ma continua ad usare di notte gli Huggies® Pull-Ups®
Quando il training al vasino diurno è terminato, è il momento di iniziare quello notturno. Questa fase di solito dura di più, perché la vescica ha bisogno di più tempo per trattenere la pipì di notte e mandare segnali abbastanza forti al tuo bambino da svegliarlo quando ha bisogno di andare in bagno.

Non è necessario farlo bere poco di sera: non velocizzerà la sua capacità di rimanere asciutto di notte, ma evita le bevande frizzanti o con caffeina perché possono stimolare la vescica.

Portare in braccio il tuo bambino in bagno quando vai a letto è inutile. Facendo così gli stai insegnando a fare la pipì a letto, che è esattamente l’opposto di quello che vuoi! Insegnagli invece a fare pipì prima di andare a letto. E’ importante che il tuo bambino, se di notte sente l’urgenza di andare in bagno, si senta a suo agio ad andarci sia con te che da solo. Assicurati che possa alzarsi dal letto da solo e che veda dove sta andando grazie all’aiuto di una luce notturna.

Ricorda che bagnare il letto di notte è molto comune fino all’età di 5 anni o più.
I piccoli incidenti fanno parte del training notturno al vasino. Anche quando il tuo bambino rimane per lo più asciutto, non è strano che accadano piccoli incidenti, ma non sono considerabili come “fare pipì a letto” fino a quando il bimbo non ha almeno 5 anni o più.

Un motivo per il quale i bambini si bagnano di notte è che sono troppo stanchi e quindi cadono in un sonno profondo, che non gli permette di sentire i segnali della vescica. I bambini hanno bisogno di sentirsi a loro agio quando vanno a fare la pipì di notte, sia con te che da soli. Assicurati che possano alzarsi dal letto senza problemi e che vedano dove stanno andando grazie all’aiuto di una luce notturna.

Incoraggia il tuo bambino a fare pipì prima di andare a dormire, senza essere tentato di portarcelo in braccio: gli insegneresti solo a fare la pipì a letto. Non c’è alcuna necessità di evitare di bere prima di dormire, ma è meglio non ingerire bevande frizzanti e con caffeina che possono stimolare la vescica.

CONSIGLI PER NOTTI BAGNATE:
- Tieniti pronta: pigiama e lenzuola di scorta devono essere a portata di mano, in modo da affrontare gli incidenti notturni con velocità e calma
- Rassicuralo: non è colpa sua quindi non punire il tuo bambino se fa la pipi a letto. Fagli capire che non è successo niente di grave
- Stai calma: il tuo piccolo percepisce il tuo stato d’animo e sentirà se sei stressata
- Non scoraggiarti: gli incidenti notturni sono comuni nei bambini piccoli e l’incidente occasionale non è un segnale di fallimento
Proprio quando pensi che il tuo piccolo abbia imparato a gestire il vasino, tutt’a un tratto si rifiuta di usarlo o inizia ad avere tanti piccoli incidenti. Cosa sta succedendo?

Questo incidente di percorso è conosciuto come regressione: può essere incomprensibile e frustrante, ma è una fase normale e del tutto comune. Ecco come tornare in pista:

CHE COSA INNESCA LA REGRESSIONE?
La regressione dipende da una varietà di cause, di solito collegate allo stress. Un brusco cambio di routine, l’inizio dell’asilo, un'esperienza spiacevole mentre usa il wc, come un movimento intestinale doloroso o essere presi in giro per un incidente, possono contribuire ad una fase di regressione.

Gli esperti concordano sul fatto che una delle ragioni principali della regressione è l'arrivo di un nuovo fratello o una sorella in famiglia. La rivalità tra fratelli può portare il bambino più grande ad agire come il bambino più piccolo, per ottenere di nuovo l’attenzione che il nuovo arrivato gli ha tolto. La regressione può dipendere dal voler attirare l'attenzione, anche senza l'arrivo di un nuovo fratello.

TORNARE IN PISTA
Per tornare in pista con l’educazione al vasino bisogna ricominciare da zero. Riprendi la routine, prova a percepire quando il tuo bimbo necessita di fare i suoi bisogni, ricordagli di usare il vasino o il wc anche quando sta giocando e congratulati quando lo fa. Riguarda i libri a tema educazione al vasino e usa qualche ricompensa o un adesivo grafico per mostrare al tuo bimbo i suoi progressi ed incentivarlo quotidianamente. Se continua per più di un paio di giorni, o se questo turba te o il tuo bimbo, tornare per un po’ agli Huggies® Pull-Ups® potrebbe aiutare.

Il rinforzo positivo è molto importante, ma fai attenzione al rinforzo negativo. Dare rilevanza agli incidenti o tornare al pannolino potrebbe aggravare questo comportamento. I bambini preferiscono l’attenzione positiva, ma accetteranno anche l’attenzione negativa piuttosto che essere ignorati. Detto questo, congratulati molto con lui con un sacco di feedback positivi quando torna sul vasino e ritorna alle vecchie abitudini, anche solo per averci provato. E se dovesse capitare un piccolo incidente o dovesse fare pipì per terra di proposito, prova a non perdere la calma e a ignorare questo comportamento, altrimenti lui penserà che questo sia il miglior modo per ottenere la tua attenzione.

Come la fase iniziale dell'educazione al vasino, anche la fine è un processo graduale. Ma quando i piccoli incidenti notturni fanno parte del passato, il tuo piccolo si veglia ogni mattina asciutto ed è a suo agio con l’intero processo, il periodo di training è finito ed è tempo di festeggiare!
Completare con successo l’educazione al vasino è un bellissimo risultato per qualunque bambino. Quando si abbandonano gli Huggies® Pull-Ups®, oltre a scegliere la nuova biancheria intima, ci sono altri modi per festeggiare questo grande successo e dargli una ricompensa finale per i suoi forzi. Il piatto preferito, una piccola festa, una gita o un nuovo giocattolo, qualunque cosa tu scelga è destinata a onorare i suoi risultati. Puoi anche scaricare uno dei nostri speciali Certificati d’educazione all'uso del vasino Huggies® Pull-Ups® da compilare per la tua piccola star!

Ogni tanto potrebbe capitare un piccolo incidente: il tuo bambino è così assorto in un gioco o in un sonno profondo che non sente lo stimolo di andare in bagno. Non perdere la calma, questi incidenti sono normali una tantum e dovrebbero essere trattati come tali. Ma se diventano regolari, potrebbe essere un periodo di regressione. Per ulteriori informazioni dai un’occhiata al nostro articolo La regressione nell’educazione all'uso del vasino.

Per ora è il momento di concentrarsi sul fatto che entrambi avete raggiunto la fine del training al vasino. Comunque scegliate di festeggiarlo, buon divertimento!
Anche quando il tuo bimbo ha imparato a restare asciutto, di notte i piccoli incidenti occasionali potrebbero capitare, ma non sono considerati come “fare pipì a letto” fino a quando il bambino non ha raggiunto i 5 o 6 anni, dunque qual è la differenza? Bagnare il letto (o enuresi notturna) è classificato come incidente notturno solo una volta che il bambino passa l’età in cui dovrebbe raggiungere il controllo della vescica, contrariamente a quello che si verifica mentre sta imparando. È relativamente comune: il 7% dei bambini di età compresa tra 4 e i 15 anni bagnano il letto più di due volte a settimana, quindi in una classe di 30 bambini, è probabile che due lo facciano. Ci sono due tipi di enuresi: primaria, quando un bambino non ha mai sperimentato la sensazione di restare asciutto di notte e che rappresenta circa il 90% dei casi e secondaria, quando un bambino inizia a bagnare il letto dopo un lungo periodo di asciutto e che conta il restante 10%.

LE CAUSE DELLA PIPÌ A LETTO
Ci sono mille motivi per cui i bambini fanno la pipì a letto. La velocità a cui la vescica si sviluppa è diversa per ogni bambino, quindi per molti è solo una questione di maturità fisica. Fare la pipì a letto può anche essere un fattore ereditario. I bambini che dormono profondamente potrebbero non sentire l’impulso di fare pipì, mentre un evento stressante come un problema in famiglia o l’inizio della scuola possono scatenare episodi di enuresi.

COSA FARE
Il marchio della pipì a letto può scoraggiare i genitori in cerca di una guida professionale. Tempo e pazienza sono spesso i migliori modi per affrontarlo, ma ci sono alcune cose che puoi fare per aiutarlo:
- Non c'è bisogno di limitare i liquidi prima di dormire, ma evita bevande gassate o con caffeina che possono stimolare la vescica
- Assicurati che il tuo bambino abbia l’abitudine di andare in bagno prima di andare a letto
- Verifica che sia in grado di arrivare in bagno facilmente durante la notte con l'aiuto di una luce notturna o con un aiuto
- Evita di prendere in braccio o portare tuo figlio in bagno mentre è addormentato o non è completamente sveglio, perché questo gli insegnerà a fare la pipì nel sonno
- Mantieni la calma e rassicuralo. Questi incidenti non sono colpa di tuo figlio e probabilmente lo turbano

MUTANDINE ASSORBENTI DRYNITES®
Le mutandine assorbenti DryNites®, oltre a dare una protezione imbattibile per tutta la notte, offrono la possibilità di rompere il ciclo di preoccupazione e ansia che molti bambini provano dopo continue mattine di lenzuola bagnate e pelle umida. Questo significa una notte di buon sonno per il tuo bambino e anche per te.

I DryNites® possono essere indossati e tolti come mutandine vere e proprie, dando ai bambini maggiore fiducia ed indipendenza sia in casa che fuori. E con i loro divertenti disegni da maschietto e femminuccia scelti dai bambini, sembrano simili a mutandine reali.

Mutandine
Pull Ups®

Le mutandine assorbenti Pull-Ups
sono ideali per aiutarti nel delicato momento
dell’addio al pannolino. Sono elastiche in vita,
sottili e allo stesso tempo assorbenti.

Hanno una perfetta vestibilità
e si tirano su e giù come vere mutandine.

Mutandine
DryNites®

Le mutandine DryNites® sono pensate per
offrire ai bimbi che stanno diventando grandi la
garanzia di una notte asciutta e serena.
Grazie al loro strato superassorbente, alle loro
morbide fasce laterali superelastiche e ai
materiali studiati appositamente per renderle
comode e discrete, in tutto e per tutto simili alle
vere mutandine.

Salviette Huggies®

Niente è più delicato della pelle
del tuo bambino!

Per questo Huggies® ha creato una linea di salviette realizzate con materiali naturali, e con una tecnologia "Coform" che garantisce una maggiore morbidezza ed assorbenza ed una trama più consistente e delicata sulla sua pelle.