Gravidanza

Pronta per il primo abbraccio

La più grande magia del mondo sta accadendo proprio a te!

Cambiamenti, nuove sensazioni, emozioni a cui dare un nome: scopri insieme a noi il viaggio che ti porta a diventare mamma.

1° trimestre di gravidanza

Dalla settimana 1 alla 13

Inizio gravidanza.
Quali comportamenti devo assumere?

Evita il fumo: sia attivo che passivo, e gli alcolici. Mangia sano: in gravidanza bisognerebbe cercare di seguire un’alimentazione la più possibile varia e completa.

Pratica sport: iniziare la gravidanza con un corpo tonificato e allenato sicuramente ha molti benefici sotto molti aspetti. Anche per le più pigre non è troppo tardi per cominciare a praticare una moderata attività  fisica preferendo attività come ginnastica dolce e il nuoto. Integra con acido folico: questa vitamina del gruppo B (detta anche B9) è consigliata dai ginecologi nel periodo intorno al concepimento, in quanto è preziosa soprattutto nelle prime settimane di formazione.

I tuoi cambiamenti

Hai appena scoperto di essere diventata mamma, era da un pò che ti sentivi diversa, ma in poco tempo vedrai come, emotivamente, ti abituerai all’idea di essere incinta e comincerai a considerare l’enorme cambiamento che il bambino porterà nella tua vita.

All’esterno tutto ciò sarà visibile solo con la crescita del pancione, ma all’interno del tuo utero ci saranno importanti mutamenti.

Con la 6a settimana si iniziano a manifestare i primi sintomi di gravidanza.

Puoi prenotare la tua prima visita dal tuo ginecologo di fiducia, che fisserà la data della tua prima ecogra a, esami del sangue ed urine ed eventualmente altri esami specifici.

Alla 10a settimana di gravidanza niente panico! È normale, infatti, che il tuo umore sia sempre più instabile. In questo periodo potresti sentirti depressa o irritabile a causa dei cambiamenti ormonali. Avvertirai un forte stimolo ad urinare e avrai una sensazione di nausea che si attenuerà verso la fine di questo trimestre.

Se dalla 11a settimana di gravidanza cominci a prendere qualche chilo non ti devi preoccupare, infatti nei primi tempi della gravidanza è normale aumentare di peso.

Cosa succede al tuo pancione?

Per convenzione, i ginecologi fanno iniziare il conteggio delle settimane di gravidanza dal giorno d’inizio dell’ultima mestruazione. È nella 5a settimana che il futuro bimbo assume la forma di embrione, simile ad un piccolo tubicino cilindrico, della lunghezza di circa 1,5 millimetri.

Durante la 7a settimana l’embrione cresce con una velocità rapidissima e cominciano a delinearsi le mani, i gomiti, le ginocchia e i piedi. Continuano a formarsi gli organi principali.

Dall’8a settimana inizia la fase fetale.

Durante la 12a settimana di gravidanza, anche se non te ne puoi accorgere, il tuo bambino inizia a sorridere e a compiere i primi movimenti come ad esempio piccole capriole.

È finalmente cominciata la 13a settimana di gravidanza, l’ultima del primo trimestre. In questa settimana si completa lo sviluppo degli organi vitali del feto.

Non è troppo tardi per cominciare a praticare una moderata attività fisica preferendo attività come ginnastica dolce e il nuoto
immagine attività fisica

2° trimestre di gravidanza

Dalla settimana 14 alla 27

I tuoi cambiamenti

Brava mamma! Hai superato il primo trimestre, finalmente nausea e vomito inizieranno a diminuire. Ci sono tanti altri cambiamenti che ti aspettano, il tuo corpo è pronto a cambiare completamente: capezzoli e areole mammarie si ingrandiscono e diventano più scuri.

Il peso aumenta e la pancia cresce a vista d’occhio. È importante non mangiare troppo, meglio fare molti pasti ma contenuti e bere molta acqua. Non ti dimenticare di idratare la tua pelle, del resto la sua elasticità sarà messa alla prova dal pancione. Potrai sentire i primi movimenti del bambino, già dorme e si agita. È possibile soffrire in questa fase di disturbi digestivi, prurito e crampi muscolari, inoltre, per ogni donna è diverso, potresti avere problemi di insonnia, o all’opposto, sonnolenza!

Per qualsiasi disturbo parlane con il tuo ginecologo, ma non ti preoccupare, sono fenomeni normali in gravidanza.

Ricorda: È il momento di informarsi sui corsi preparto.

Cosa succede al tuo pancione?

All’inizio del secondo trimestre il tuo bebé riceve ossigeno direttamente dal cordone ombelicale, ma si sta già preparando alla respirazione per quando sarà fuori dalla tua pancia. Le guance e le orecchie si sono spostate verso la posizione definitiva, si distingue meglio il naso, di cui è visibile il dorso. Il tuo bambino può separare il pollice dalle altre dita e portarselo alla bocca per succhiare.

Si stanno formando le prime costole, vasi sanguigni e retine, riesce perfino a fare già delle smorfie!

Tra la 23a e 24a settimana si iniziano a formare i globuli bianchi che costituiscono la sua difesa immunitaria, inizia anche lo sviluppo dell’udito, puoi iniziare a “comunicare” con lui!

Alla fine del trimestre gli occhi e la spina dorsale sono quasi del tutto completi, il tuo bambino inizia a irrobustirsi, contribuendo al tuo mal di schiena.

È importante non mangiare troppo, meglio fare molti pasti ma contenuti e bere molta acqua
immagine attività fisica

3° trimestre di gravidanza

Dalla settimana 28 alla 40

Cos’è l’ecografia del benessere fetale
e dell’accrescimento ?

Di solito i ginecologi raccomandano 3 ecografie durante tutta la gravidanza, una per ogni trimestre.

Nella prima ecografia, detta ostetrica, che si svolge tra la settimana 11 e la 13 di gravidanza, verrà misurata la lunghezza cranio-sacrale (CRL), cioè la lunghezza del feto dalla testa all’osso sacro. Quando invece si effettua la seconda ecografia, detta morfologica, a partire dalla 14a settimana di gravidanza, è possibile misurare la lunghezza completa, dalla testa ai talloni, oltre che quella delle ossa lunghe (femore e omero).

L’ecografia del terzo trimestre, che si esegue intorno alle 32 settimane (30-34), si può definire l’ecografia dell’accrescimento o del benessere fetale, perché ha l’obiettivo principale di valutare come sta crescendo il feto.

I tuoi cambiamenti

Se hai superato la 28a settimana sei entrata nel terzo e ultimo trimestre di gravidanza, il prossimo passo è la nascita del tuo bebè. In questa fase il feto cresce e si sviluppa, non peserà più grammi ma chilogrammi!

L’aumento di peso e delle dimensioni del pancione potrebbero procurarti dei fastidi, in particolare alla schiena.

Ti consigliamo di seguire corsi preparto o magari rilassarti in vasca o in piscina. Un’attività fisica che stimoli la liberazione di endorfine, in un’ambiente senza gravità che non mette a rischio la tua postura, è l’ideale. Sarà inoltre importante preparare il proprio perineo con massaggi ed esercizi mirati, per ridurre il rischio di lacerazioni durante il parto, ed allenarsi ad una corretta respirazione in vista del travaglio. È sicuramente il periodo della gravidanza in cui potresti sentirti più stanca e ansiosa. Si farà spazio il cosiddetto “istinto di nidificazione” cioè il bisogno di sentire che tutto è pronto, nei minimi dettagli, per il nuovo arrivo.

L’ultima parte di questo lungo viaggio è caratterizzata da esami medici di controllo, non ti dimenticare di consultare il medico per verificare di aver fatto tutto il necessario.

Cosa succede al tuo pancione?

Dalla 28a settimana circa Il tuo bambino raggiunge un terzo del peso previsto alla nascita, il tuo pancione cresce e la sua percezione di suoni e luce migliora. Si intensificano le attività delle connessioni dei neuroni e le sue risposte agli stimoli sono sempre più precise.

Tra la 33a e 37a settimana i suoi movimenti saranno sempre più energici, rimarrà sveglio più a lungo, potrebbe muoversi e cambiare posizione. Le ossa del cranio sono le uniche a non indurirsi, per aiutarlo nel momento della nascita.

Avvicinandoci alla 40a settimana siamo pronti per il grande momento.

L’organismo del tuo bambino è interamente funzionante e tu sei pronta per metterlo al mondo. Non preoccuparti nel caso ci sia un anticipo o un ritardo, rientra tutto nella norma.

L’ecografia dell’accrescimento o del benessere fetale ha l’obiettivo di valutare come sta crescendo il feto
immagine attività fisica